Santa Croce di Magliano, mercoledì 01 novembre 2017

     

    Imposta come pagina iniziale  Aggiungi ai preferiti  Segnala ad un amico  Stampa  Translate in English

news << 1/15 novembre << 2017 << home

 

 

 

comunicazione


Siccità, dal 6 novembre 2017 riduzione flusso idrico
Problemi approvvigionamento da sorgenti, dighe quasi a secco


 

 

LA NOTIZIA IN PRIMA PAGINA SULLE MAGGIORI TESTATE REGIONALI

 

 

CAMPOBASSO, 3 NOV - Dall'allerta all'emergenza il passo è breve. Da lunedì 6 novembre 'Molise Acque', azienda speciale della Regione, avvierà una proporzionale riduzione del flusso idrico che riguarderà tutti i Comuni. È il contenuto di una nota inviata alle Prefetture di Campobasso e Isernia e ai Comuni con riferimento alle conseguenze di un'estate torrida e secca. "I volumi idrici degli invasi, delle falde acquifere e dei pozzi - spiega Molise Acque - in assenza di precipitazioni e in conseguenza delle temperature oltre la media stagionale, stanno toccando i valori più bassi degli ultimi anni, creando una situazione di potenziale disagio". Meno acqua nelle reti idriche, dunque, per assicurare una continuità nell'erogazione anche in una situazione di forte disagio dovuta alla mancanza di piogge. I livelli delle dighe artificiali, come quella di Guardialfiera (Campobasso), sono ai minimi storici, ma quello che appare più allarmante è proprio la riduzione di acqua nelle sorgenti, in una regione tra le più 'ricche' d'Italia. (fonte testo: ANSA).

*************

Acqua razionalizzata in Molise, ma anche reti colabrodo
Istat, a Campobasso si disperdono due litri su tre

CAMPOBASSO, 3 NOV - Estate torrida e siccità, acqua razionalizzata in Molise, ma anche una notevole dispersione dalle reti idriche dei Comuni. E Campobasso, secondo un focus dell'Istat, è tra i capoluoghi dove si registra un allarme rosso. Dal report dell'ufficio di statistica relativo al censimento 2017 delle acque per uso civile, emerge infatti che nel capoluogo molisano le perdite idriche reali si attestano al 67,2% del volume totale immesso nella rete. In buona sostanza, due litri su tre vanno persi. L'Istat ha calcolato anche le perdite 'lineari' totali di acqua giornaliere per ogni chilometro di rete: 43,2 metri cubi. Nella classifica nazionale dei capoluoghi di regione, Campobasso è maglia nera seguita da Potenza (63,8%) e Cagliari (58,65). La media nazionale è del 34,5%. (fonte testo: ANSA).

 

 


 


 

 

 



© Copyright www.santacroceonline.com - Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.   

disclaimer - privacy