Santa Croce di Magliano, lunedì 30 aprile 2018

     

    Imposta come pagina iniziale  Aggiungi ai preferiti  Segnala ad un amico  Stampa  Translate in English

pro loco << 16/30 aprile<< 2018 << home

 

 

 

ultimo sabato di aprile 2018


"Uomo e animale, natura e cemento, i cesti, le corde, la nostra treccia". Ultimo sabato di aprile 2018: eventi collaterali. L'impegno della Pro Loco Quattro Torri, a scuola per divulgare ai più piccoli la "tradizione degli intrecci e degli scambi".


 

 

20.04.2018
Santa Croce di Magliano
Le radici e le ali - le tradizioni a scuola

Alla nostra domanda sul perché è importante parlare e conoscere le proprie tradizioni, i bambini ci hanno risposto in maniera semplice e secca: perché ci rappresentano, sono la nostra storia.
Alla domanda sul perché è importante parteciparvi, hanno risposto che è l'unico modo per non dimenticarle e tramandarle.
A scuola per l'ultimo sabato d'aprile, fantastico!
Sono ormai diversi anni che con il progetto intitolato "Le radici e le ali" ci intrufoliamo a scuola dai nostri amati ragazzi per passare con loro un'ora divertente e formativa.
Ogni anno che passa ci vengono regalate gioie sempre più grandi. Il grande lavoro di dialogo e collaborazione tra istituzioni, associazioni, aziende e famiglie ci dona i suoi frutti.
Dei ragazzi splendidi, intelligenti, curiosi, istruiti, educati, perspicaci, sorridenti.
Dei ragazzi che sanno dire grazie, grazie a chi come Maria Antonietta Paladino coltiva la sua passione e tiene alto il nome di Santa Croce attraverso il suo lavoro.
Dei ragazzi che preferiscono la treccia salata a quella fresca, perché sanno che col tempo e gli ingredienti giusti, si realizzano le cose più buone.

A tutti diciamo GRAZIE.
Siete il nostro carburante.

Pro Loco Quattro Torri
Pagina Facebook

28.04.2018
Santa Croce di Magliano
"L'ultimo sabato di Aprile"

Funziona così: la mattina ti sveglia il suono di un campanaccio o il nitrito di un cavallo. Può capitare di trovare un gregge di pecore che passa davanti casa tua o delle caprette saltellanti. Può piacere o non piacere, vi si può partecipare oppure no, si può stare a guardare o andarsene, ma quel che è certo è che "U l'uteme sabbete" è la tradizione degli intrecci, degli scambi. Uomo e animale, natura e cemento, i cesti, le corde, la nostra treccia. La treccia è emblematica, perché nasce dal connubio perfetto tra la maestria nell'intrecciare i materiali, che avevano i nostri nonni, e l'arte di lavorare il latte, prodotto primario ed indispensabile in passato.
La tradizione stessa è il risultato dell'unione di cose diverse, l'apparizione della Madonna al pastore nell'anno 1001, fatto che ci lega alla vicina Puglia, la venerazione della stessa e l'usanza di benedire gli animali. E poi i colori, la musica, il disordine, gli odori, tutto di questa giornata è particolare.
Santa Croce va vissuta in questi momenti, quando si muove "con le piazze e i giardini e la gente nei bar".
Oggi pomeriggio accompagneremo in giro i nostri ospiti giunti da Bari, per far loro conoscere il nostro bel paese.
Questa sera invitiamo tutti in Chiesa San Giacomo per ascoltare insieme "Suona Napoli in Trio".
A dopo!!

Pro Loco Quattro Torri
Pagina Facebook

 

 


 


 

 

 

 



© Copyright www.santacroceonline.com - Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.   

disclaimer - privacy