Santa Croce di Magliano, giovedì 19 aprile 2018

     

    Imposta come pagina iniziale  Aggiungi ai preferiti  Segnala ad un amico  Stampa  Translate in English

regionali << 16/30 aprile<< 2018 << home

 

 

 

regionali 2018


Il candidato Presidente del Movimento 5 Stelle, Andrea Greco, incontra i cittadini a Santa Croce di Magliano venerdì 20 aprile alle ore 12,00 presso l'Info Point in via XX Settembre. Movimento 5 Stelle: partecipa, scelti, cambia. I punti programmatici e il profilo dei candidati


 

 

 

 

 

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DALL'INFO POINT DI SANTA CROCE DI MAGLIANO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ecco il programma di governo per migliorare la vita dei molisani

I 10 punti (+1) per il Molise sono frutto di anni di lavoro all’interno delle istituzioni ma soprattutto a contatto con i cittadini. È pensato come una piattaforma aperta e non come uno steccato chiuso, perché come abbiamo sempre detto il confronto costante è e sarà una delle caratteristiche prima della nostra campagna elettorale, poi della nostra azione di governo

All’interno del programma ci sono proposte e soluzioni per risolvere i problemi che hanno assillato il Molise per anni. E allora vediamo i nostri 10 punti (+1). Già, perché ce n’è uno tra quelli proposti che non rientra nel nostro programma, perché per noi è un presupposto, quasi un dato acquisito: il taglio ai costi della politica. Eccoli elencati, sono linee guide che tentano di semplificare al meglio i nostri progetti per la regione.

PUNTO 0. ABOLIZIONE DEI VITALIZI, RIDUZIONE DEI COSTI DELLA POLITICA, REGOLAMENTAZIONE PUNTUALE DELLE PREMIALITÀ DEI DIRIGENTI PUBBLICI

Un milione di euro all’anno dalla riduzione di indennità, rimborsi spese e contributi ai gruppi consiliari. Le economie risultanti andranno a sostenere le piccole e medie imprese.

1) RIFORMA DEL SISTEMA DELLE NOMINE. FUORI LA POLITICA DAGLI ENTI (MOLISE DATI, MOLISE ACQUE E ARPA MOLISE)
Il sistema delle nomine deve essere completamente riformato premiando la competenza e non l’appartenenza politica. Figure apicali competenti per guidare nuovi progetti industriali tesi al rilancio di importanti comparti strategici. Investimenti sulla strumentazione necessaria al controllo ambientale e accreditamento laboratori Arpa.

2) INNOVAZIONE E TECNOLOGIE PER LO SVILUPPO DELLE AREE INTERNE E PER LA MITIGAZIONE DEL RISCHIO IDROGEOLOGICO
Digitalizzare l’intero territorio molisano attraverso la copertura in fibra ottica di tutti i paesi, linfa vitale e potenziale attrattiva per giovani famiglie e nuovi imprenditori da fuori regione. Modelli innovativi per il geomonitoraggio allo scopo di mitigare il rischio idrogeologico.

3) MARE E MONTAGNA, TURISMO E CULTURA. UN PROGETTO DI MARKETING TERRITORIALE
Turismo al centro delle politiche di sviluppo, con un modello organizzativo integrato, creazione di un brand, legge quadro e delega assessorile dedicata. Fare leva su tutte le risorse disponibili sul territorio. Sviluppare un’offerta turistica che punti su target di mercato nazionali e internazionali, con un focus particolare su nuovi segmenti (turismo attivo, turismo genealogico e del benessere.
Riportare la cultura ad un ruolo chiave attraverso progettualità che facciano interagire i vari protagonisti (enti locali, associazioni culturali, professionisti). Ridefinire una nuova legge che riguardi la promozione culturale. Ristrutturare la Fondazione Molise Cultura come serbatoio di idee e condivisione di spazi che punti anche a cofinanziamenti di enti privati. Proseguire l’iter per l’istituzione del Parco nazionale del Matese grazie alla collaborazione dei nostri parlamentari.

4) RILANCIO DELLA PICCOLA E MEDIA IMPRENDITORIA
Maggiore semplificazione normativa legata ai rapporti tra enti pubblici e imprese; definire una programmazione di misure di sostegno alle imprese che consenta la presentazione di progetti di sviluppo per periodi prolungati e non in periodi limitati e concentrati. Incrementare la dotazione finanziaria per misure che consentano alle imprese di migliorare la propria capacità di penetrazione del mercato, soprattutto a livello internazionale.

5) VIABILITÀ, MOBILITÀ E TRASPORTO PUBBLICO EFFICIENTE
Incentivi all’utilizzo dei mezzi pubblici non inquinanti. L’affidamento del servizio TPL ad un gestore unico mediante un bando di rilevanza europea che deve essere trasparente e tutelare i livelli occupazionali. Uniformare i costi standard per gli operatori del TPL urbano. Elettrificare la rete ferroviaria sino a Roma con treni efficienti. Greenways sulle tratte ferroviarie dismesse.

6) TUTELA DELLA SANITÀ PUBBLICA
Ridefinire il rapporto pubblico-privato sia in termini di posti letto, che in termini di budget assegnato; potenziare la medicina territoriale; riorganizzazione della rete emergenziale; ridurre del numero dei centri di costo con eliminazione duplicazioni; ridurre liste d’attesa; abolire il super ticket e introdurre i costi standard. Regolamento attuativo che renda efficace la legge sul Registro Tumori

7) QUALITÀ AMBIENTALE E SALVAGUARDIA DEL TERRITORIO
No alla privatizzazione dell’acqua (società pubblica di gestione); maggiori controlli della qualità dell’acqua nelle reti idriche, nei bacini e piena trasparenza nei risultati delle analisi; promuovere i principi dell’economia circolare; legge urbanistica regionale; campagne serie di informazione e sensibilizzazione su tematiche ambientali; adesione alla politica Rifiuti Zero anche come forma di sviluppo per creare nuove opportunità di lavoro; massima efficienza energetica negli edifici pubblici; reddito energetico. Trasparenza sul ciclo dei rifiuti.

8) AGRICOLTURA SELEZIONATA PER IL RILANCIO DEL PRODOTTO MOLISANO
Eliminare i conflitti d’interesse nei bandi del PSR attraverso la semplificazione dei regolamenti per l’accesso ai fondi, prevedendo tempi congrui all’assolvimento degli adempimenti tecnici. Semplificare gli adempimenti amministrativi per agevolare i rapporti con la pubblica amministrazione. Sostenere le piccole e medie aziende con programmazione mirata. Marchio di qualità per i prodotti agroalimentari con filiera interamente molisana. Piano di sviluppo, di incentivi e di recupero dei terreni persi e promuovere la formazione di cooperative operanti nel settore primario. Revisione della legge sui consorzi di bonifica a tutela dei consorziati. Favorire la nascita di start up innovative nel settore agricolo.

9) PIENA TRASPARENZA DELLA MACCHINA AMMINISTRATIVA E NEGLI APPALTI PUBBLICI. FORMAZIONE PROFESSIONALE
Restyling funzionale dei siti web istituzionali. Trasparenza nelle procedure riguardanti gli appalti pubblici con albi pubblici continuamente aggiornati. Riforma della Centrale Unica di Committenza tesa alla massima trasparenza.
Corsi di formazione e di riqualificazione del personale con l’introduzione del controllo di gestione. Efficientamento dei Centri per l’Impiego e dell’Agenzia Molise Lavoro con riorganizzazione funzionale e operativa. Semplificare il sistema di accreditamento della formazione professionale della Regione Molise e riorganizzare in modo completo il sistema formativo dell’apprendistato

10) FINANZIAMENTI PER IL SOCIALE
Supporto al terzo settore. Potenziare il welfare e ripristinare i servizi ridotti o sospesi aumentando gradualmente la percentuale di fondi stanziati. Tavolo tecnico per l’avvio del nuovo Piano Sociale Regionale ed elaborazione di un sistema di rivalutazione e promozione delle realtà locali operanti nel sociale attraverso la formazione degli operatori/amministratori. Dotare di servizi utili a dare risposta a quelle forme di disagio che costringono i cittadini a rivolgersi fuori regione per le cure essenziali e riabilitative (es. autismo). Intercedere presso i Ministeri e le autorità di pubblica sicurezza per scongiurare la nascita di grandi centri di accoglienza: sposare un modello di integrazione diffusa e sostenibile nel rispetto della dignità umana.

#UnFuturoEsiste
#AndreaGrecoPresidente

www.molise5stelle.it

 

 

 

I CANDIDATI DEL MOVIMENTO 5 STELLE
ALLA REGIONE MOLISE - 22 APRILE 2018

ANDREA GRECO non è solo il nostro candidato ma il simbolo di una comunità
Andrea, 32 anni, laureato in Giurisprudenza, non è solo il nostro candidato alla presidenza della Regione Molise ma è anche un messaggio alla vecchia politica. Insieme a lui siamo in viaggio verso il cambiamento.
Andrea, 33 anni da compiere, è laureato in Giurisprudenza con 110 e lode e bacio accademico in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi della Campania ‘Luigi Vanvitelli’ (fino al novembre 2016 Seconda Università degli Studi di Napoli), con tesi in Storia delle dottrine politiche. È il candidato Governatore più giovane della storia politica molisana, nel 2013 è stato il primo dei non eletti in Consiglio regionale e negli ultimi 5 anni è stato consulente giuridico e collaboratore del gruppo consiliare che ha coadiuvato i nostri portavoce in Consiglio regionale Antonio Federico, ora deputato M5S, e Patrizia Manzo che è uno dei pilastri insostituibili del MoVimento 5 Stelle in Molise.

PATRIZIA MANZO
Nata a Palata nel 1977. Portavoce in Consiglio regionale per 5 anni e componente della II Commissione consiliare permanente ‘Sviluppo economico’ della IV Commissione ‘Politiche sociali’, membro del Comitato consultivo sul fenomeno del gioco d’azzardo e relatrice del piano regionale contro la violenze sulle donne e della legge istitutiva del registro tumori. Laureata in Scienze Statistiche Demografiche e Sociali presso l’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna. Si è occupata di analisi, ricerca e monitoraggio dell’economia molisana nell’Ufficio Studi e Ricerche di Unioncamere Molise. Prima firmataria della proposta di legge per regolamentare le forme di partecipazione popolare previste dallo Statuto Regionale, della proposta per l’istituzione di un’anagrafe dei rifiuti e di una norma di modifica della legge regionale che disciplina le nomine negli organi di controllo e di indirizzo politico di competenza di Giunta e Consiglio regionale, nonché di una proposta per la promozione della filiera della canapa industriale. Proponente della vigente legge regionale per l’istituzione della Banca della Terra. Per anni attiva nel volontariato con la Lega Italiana Lotta Contro i Tumori con cui in più occasioni, ha elaborato i dati di mortalità e di incidenza tumorale del Distretto Sanitario di Termoli e Larino.

VALERIO FONTANA
Ha 34 anni e vive a Termoli, la sua città. A 18 anni si trasferisce in Toscana per studiare matematica all’università di Pisa e lavorare. Partecipa a 4 edizioni della “ludoteca scientifica” in collaborazione con il Cnr di Pisa come divulgatore scientifico. Laureato in Ingegneria edile con lode, ha conseguito la laurea magistrale in Ingegneria civile. Collabora con studi privati e aziende e insegna matematica e fisica per alcune scuole private e di recupero anni scolastici. Ha svolto attività di volontariato nel progetto Sprar. Nel 2013 è entrato nel gruppo consiliare del MoVimento 5 Stelle in Consiglio regionale scrivendo, tra le altre cose, la proposta di Regolamento per l’attivazione del referendum regionale e degli istituti di partecipazione democratica e partecipando alla stesura della prima legge a 5 Stelle approvata: quella sulla Banca della Terra. Attivista dal 2011, insieme al gruppo M5S di Termoli e del Molise ha combattuto tante battaglie soprattutto in tema ambientale. Dal 2012 è componente del Comitato per l’acqua pubblica e nel 2014 è stato nominato coordinatore del Comitato referendario molisano, “Termoli DECIDE”.

FABIO DE CHIRICO
47 anni, di Campobasso. Già candidato alle ultime elezioni Regionali del 2011 e del 2013 con il MoVimento 5 Stelle. Laureato in Economia all’Università di Siena e già consulente assicurativo alle dipendenze di una nota compagnia italiana. Negli ultimi 5 anni ha lavorato all’interno del Gruppo consiliare regionale come collaboratore alle attività dei due portavoce del MoVimento 5 Stelle in Consiglio regionale. Nel 2011, insieme ad alcuni amici, ha fondato il MoVimento 5 Stelle in Molise, organizzando e partecipando a decine di attività a Campobasso e non solo.

VITTORIO MONACO
Nato a Campobasso nel 1968, ha vissuto fino alla maggiore età a Cantalupo nel Sannio, trasferendosi in seguito con la sua famiglia ad Isernia dove attualmente vive e lavora. Iscritto alla Facoltà di Economia e Commercio all’Università “Gabriele D’Annunzio” di Pescara, è entrato nel mondo del lavoro collaborando, nel tempo, con varie società operanti nel settore delle costruzioni, nel settore della trasformazione del vetro e nel tessile-abbigliamento. Dal 2012 si occupa della gestione e amministrazione di una società da lui fondata insieme ad altri partner, operante nella progettazione e produzione di diffusori acustici per l’alta fedeltà. Nel corso degli ultimi cinque anni, questa attività ha permesso di produrre numerosi modelli, protetti da brevetto internazionale che hanno ottenuto prestigiosi riconoscimenti nel settore dell’audio e del design sia in Italia che all’estero. Da anni organizza e partecipa a iniziative e battaglie in favore di cittadini, lavoratori e in difesa dei diritti costituzionali.

MARIALUISA ANGELONE
Nata nel 1963 a Isernia, è sposata e ha due figli. Ha vissuto a Forlì del Sannio fino a 18 anni per poi trasferirsi a Napoli per frequentare l’Università “Federico II” dove nel 1989 ho conseguito la laurea in Scienze Geologiche. Presa l’abilitazione per l’esercizio della professione di geologo, nel 1990 è rientrata a Isernia per intraprendere l’attività professionale di geologo. Si è formata nel settore dei Sistemi Qualità e Sistemi di Gestione Ambientale, Microzonizzazione sismica, Europrogettazione diretta, Sistemi informativi geografici, tematiche ambientali e turismo. Ha anche acquisito due abilitazioni all’insegnamento, in Scienze naturali, chimica, geografia e microbiologia e in Geografia. Nel 2004 è stata Membro geologo nella Commissione regionale per la valutazione preliminare dei Progetti di adeguamento delle discariche e, successivamente, in rappresentanza delle associazioni ambientaliste, componente dell’Osservatorio regionale Ciclo dei rifiuti.

MARCO LEVA
Nato a Castel di Sangro nel 1983 e cresciuto a Rocchetta a Volturno. Laureato a 25 anni in Politiche Pubbliche e Scienze di Governo all’Università degli Studi del Molise con 110 e lode. Piccolo imprenditore e socio di una Società di Mutuo Soccorso di Rocchetta a Volturno e molto attivo nella vita della sua comunità. Nel 2011, dopo vari tentativi finalizzati a trovare un’occupazione stabile, era sul punto di voler fare le valigie e lasciare l’Italia ma, grazie a suo fratello, ha scoperto il M5S. Da quella che sembrava essere una strada a senso unico era emerso un bivio: andarsene dal suo Paese (come hanno fatto migliaia di italiani) oppure lottare. Dal 2013 in poi il suo apporto al MoVimento 5 Stelle è stato sempre più forte: attivo nel meetup Isernia ha organizzato e partecipato a vari eventi nella Valle del Volturno e non solo.

LUIGINA NUONNO
Nata a Larino, a luglio compirà 57 anni e vive a Termoli. Dopo una laurea in Fisioterapia e ulteriori studi di branca specifica nella Posturologia, da più di 20 anni dirige ed è proprietaria di un Centro di Fisioterapia. Il suo motto è: “Io non curo il malessere ma potenzio il benessere, che è diverso”. Da anni collabora con il gruppo di attivisti di Termoli e si è candidata con il MoVimento 5 Stelle già alle elezioni Comunali di Termoli di 4 anni fa.

ORESTE SCURTI
Nato e cresciuto a Isernia, è sposato e ha due figlie. Avvocato, da sempre attratto e simpatizzante degli ideali del MoVimento 5 Stelle, nel quale è entrato attivamente nel 2015, quando ha aderito al Meet Up di Isernia. Vicino a tutte le iniziative intraprese dal Movimento sia a Isernia che sul territorio regionale. In particolare, durante la campagna referendaria del dicembre 2016, è intervenuto più volte anche pubblicamente in difesa dell’intangibilità della Costituzione. Si è spesso occupato della difesa di lavoratori in difficoltà.

ANGELO PRIMIANI
Ha 34 anni, è sposato ed è di Vinchiaturo dove vive. Dopo la Laurea con lode in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, ha frequentato a Bruxelles un Master in Project cycle management e programmazione dei fondi europei organizzato dall’Università degli Studi del Molise ed EIPA – European Institute of Public Administration di Maastricht. In seguito ha collaborato con Regione, Università e Camera di Commercio del Molise in qualità di Esperto di Politiche pubbliche europee per la progettazione di interventi di cooperazione nel settore dell’innovazione alle imprese, dei trasporti e della mobilità sostenibile. Ha ricoperto, per conto del MIUR, la mansione di controllore di primo livello sui progetti europei. Dal 2016 è presidente regionale dell’Unione nazionale delle Pro loco d’Italia, organismo che riunisce e rappresenta le pro loco del Molise.

RITA SANTORO CRIACCI
Vive a Campobasso con marito e figli. Dopo aver conseguito il diploma all’Istituto tecnico commerciale, ha frequentato un corso dal titolo “Donne politiche e Istituzioni”, organizzato dall’Università degli Studi del Molise, con cui ha maturato e approfondito la conoscenza della cultura di genere nelle istituzioni culturali, sociali e politiche. Nel biennio 2015-2016 ha preso parte ad un’iniziativa editoriale molisana, fornendo un contributo per la divulgazione di articoli relativi ad eventi culturali nel nostro territorio. Presidente di un’associazione socio-culturale no profit di Campobasso, ruolo che riveste dal 2006 e che le ha dato la possibilità di vivere esperienze straordinarie portando sorrisi, aiuti e cultura in tutto il Molise. Partecipa alle attività del MoVimento 5 Stelle dal 2014.

GIANLUCA MONTURANO
Ha 24 anni ed è residente a Montenero Di Bisaccia. Iscritto al secondo anno della Laurea Magistrale in Management, Imprenditorialità e Innovazione presso l’Università degli Studi del Molise. Nella stessa Università, nel dicembre 2016, ha conseguito la Laurea triennale in Economia Aziendale, con una tesi in analisi di Welfare dal titolo “Le Politiche del lavoro, le misure di sostegno al reddito e il caso della Regione Molise”, incentrata sul reddito minimo garantito. Dal 2013, per mantenere gli studi in autonomia, è dipendente di una ditta locale da sempre impegnata nel settore alimentare e della grande distribuzione.

VITTORIO NOLA
È nato a Bologna nel 1955 ma risiede a Venafro. È sposato e ha una figlia. È laureato in Giurisprudenza e Revisore Legale. Ha iniziato la carriera manageriale alla Seat Pagine Gialle a Torino, poi ha lavorato all’Iri a Roma, alla Stet e alla Telecom Italia. Nel 2002 è stato nominato vice presidente dell’Istituto Piepoli, dove è rimasto fino al 2015. Dal 2011 al 2013 è stato direttore dei Master in Marketing Intelligence presso l’Università per Stranieri Dante Alighieri a Reggio Calabria. Nel 2012 eletto presidente del Consorzio di Bonifica della Piana di Venafro. Nel 2013 ha ricevuto l’Onorificenza di Grande Ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana.

ADRIANA NIRO
Nata a Isernia nel 1993, vive a Bojano da sempre. Dopo il diploma di Liceo scientifico si è iscritta alla facoltà di Lettere e Beni Culturali, presso l’Università degli Studi del Molise, partecipando a sei campagne di scavo archeologico, ottenendo la qualifica di tecnico della sicurezza su cantiere archeologico. Ha collaborato con i docenti di Storia contemporanea, presentando nel 2014 uno studio sugli sviluppi dei bombardamenti sul territorio di Bojano. Nel 2017 si è laureata presentando una tesi in Antropologia e Territorio, sullo studio delle popolazioni sannitiche in territorio molisano. A quel punto ha cominciato il corso di Laurea Magistrale in Letteratura e Storia dell’Arte completando il percorso per diventare docente di Lettere. Al momento sta lavorando a una tesi in Linguistica e Filologia Romanza sullo studio approfondito degli esiti della lingua osca.

PAOLA GABRIELLA RASPA
Nata a Termoli nel 1975 ma vive a Petacciato. Insegna presso una scuola superiore di Termoli, abilitata all’insegnamento dell’inglese e del sostegno ai ragazzi diversamente abili. Ha frequentato vari corsi all’estero, in special modo in Inghilterra, ma anche in Austria e in Germania per perfezionare le sue competenze linguistiche. Parla inglese, tedesco e francese. Al momento si sta dedicando ai disturbi dell’apprendimento in ambito scolastico e ad accrescere le sue conoscenze proprio in questa direzione. Ha lavorato nel campo del turismo e nell’associazionismo prima di diventare insegnante. Ha concentrato le sue energie verso le battaglie ambientaliste sul territorio, come la tutela del mare e l’opposizione ferma alle trivellazioni nell’Adriatico. In seguito ha partecipato attivamente alla battaglia per il NO al referendum costituzionale.

PIERLUIGI CARUSO
Nato nel 1977 vive a Termoli con la moglie. Laureato in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio nel 2004 all’Università Politecnica delle Marche di Ancona. Sempre nel 2004 ha svolto uno stage formativo post laurea di sei mesi presso un’azienda chimica a Termoli su gestione dei rifiuti, trattamento acque reflue e monitoraggi ambientali. Iscritto all’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Campobasso. Lavora da oltre dieci anni in una società di consulenza e progettazione. Le sue esperienze professionali riguardano valutazioni di impatto ambientale e autorizzazioni paesaggistiche; progettazione di impianti di recupero rifiuti ed impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili; emissioni in atmosfera; attività estrattive; pratiche edilizie per il settore privato; accesso ai fondi europei diretti e indiretti. Iscritto ai Meetup di Termoli dal 2014 e a quello di Campobasso dal 2015. Già Coordinatore del comitato cittadino “Partecipatermoli”.

PIERPALO TERZANO
Ha 46 anni e vive a Guglionesi. È sposato e ha cinque bambini. È laureato in Ingegneria per l’ambiente ed il territorio presso l’Università degli Studi di Ancona. Dopo una breve esperienza da neo laureato come docente di scuola secondaria di II grado ha iniziato a lavorare presso aziende private, prima nell’ambito delle bonifiche ambientali e dopo nell’ambito dei sistemi di Gestione Qualità, Sicurezza ed Ambiente come Responsabile dei Sistemi e ricoprendo anche la mansione di Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione. Contemporaneamente ha svolto attività libero-professionale sia nel campo dell’ingegneria classica sia nel campo della consulenza in materia di sistemi di gestione Qualità-SicurezzaAmbiente. Insegna matematica presso il liceo di Santa Croce di Magliano.

ALBERTO GENTILI
Nato a Campobasso 44 anni fa, è sposato ed è padre di Giovanni. Vive a San Massimo, figlio di una famiglia e di una cultura votata all’imprenditoria nei campi di turismo e ristorazione, nonché alla passione per le attività montane e in particolare per lo sci. Ha conseguito un attestato di qualifica professionale alberghiera a Termoli e per arricchire le sue competenze nel settore si è formato lavorando per hotel prestigiosi sia italiani che esteri. Nonostante l’esperienza maturata tra Montecarlo e Parigi, ha deciso di tornare in Italia e a soli 22 anni è diventato Maestro di Sci. Subito dopo l’abilitazione, è entrato in una scuola sci di Campitello Matese. A novembre 2017 ha ricevuto l’incarico di Presidente del Collegio Maestri di Sci Molise, incarico dal quale si è dimesso giorni fa per candidarsi con il MoVimento 5 Stelle. Attivista impegnato nelle battaglie per il rispetto dell’ambiente, per la promozione turistica e per il sostegno al progetto Parco del Matese, purtroppo non ancora giunto a realizzazione.

STEFANIA GENTILE
Nata a Isernia nel 1979, diplomata al Liceo Scientifico del capoluogo pentro, laureata in Lingue e Letterature per la Comunicazione Multimediale alla Università di Cassino e laureanda in Retorica e Discorso. Soccorritrice laica, si occupa di volontariato, fundrising e promozione dell’associazionismo. Da anni collabora con associazioni animaliste e ambientaliste e da oltre dieci anni è impegnata nel mondo no-profit e ricopre il ruolo di presidente nella comunale Avis di Macchiagodena. Nel 2011 ha curato il primo progetto per la diffusione e l’istallazione di punti di defibrillazione nei luoghi pubblici in Molise.

PINA LAEZZA
Nata ad Afragola nel 1961, ha vissuto a Napoli per poi trasferirsi in Molise. Vive a Montenero di Bisaccia. Iscritta alla scuola alberghiera di Francavilla al Mare come segretaria, ha lavorato per diversi anni negli alberghi di tutta Italia, si è sposata e ha avuto tre figli, perdendone uno all’età di 28 anni. Circa un anno dopo i medici le hanno diagnosticato un tumore maligno e da sei anni combatte contro questa malattia. Ma non si è abbattuta anzi quello è stato lo stimolo per il suo impegno civico. È stata promotrice di una raccolta firme per una petizione popolare portata in Consiglio comunale a Montenero, contro la biomassa Quadrifoglio dopo che l’Arpa Molise aveva riscontrato uno sforamento dei livelli di polveri sottili. Attivista del Movimento 5 Stelle dal 2013, a causa dei problemi di salute ha approfondito la questione “tumore” in Molise e anche per questo vuole battersi per preservare la salute dei cittadini e quella delle generazioni che verranno.

 


 


 

 

 



© Copyright www.santacroceonline.com - Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.   

disclaimer - privacy