Santa Croce di Magliano, sabato 06 gennaio 2018

     

    Imposta come pagina iniziale  Aggiungi ai preferiti  Segnala ad un amico  Stampa  Translate in English

presepi << 1/15 gennaio << 2018 << home

 

 

 

presepi


Settemila visitatori per 19esima Mostra dei Presepi a Termoli. Premi ai partecipanti di Santa Croce di Magliano; ecco i vincitori


 

Termoli. Sono stati assegnati nella mattina di sabato 6 gennaio, giorno dell’Epifania, come di consueto, i premi ai presepi considerati più belli e particolari. Una doppia giuria, quella del popolo che ha espresso i suoi giudizi, e quella degli esperti che ha valutato tecniche di lavoro, strumenti utilizzati e materiali, ha portato all’elezione dei vincitori dell’edizione numero 19 della mostra allestita al castello dall’associazione Amici del Borgo Vecchio.

Conti fatti e carte alla mano, il presidente Salvatore Marinucci ha annunciato i vincitori.

Per la classifica degli esperti al primo posto Pasquale Alfieri di Termoli con il presepe numero 28, al secondo Nicola Pietropaolo di Termoli con il presepe numero 17, al terzo Saverio Mastrangelo di Santa Croce con il presepe numero 15, al quarto Antonella Ricci di Santa Croce con il presepe numero 31, al quinto Pasqualino D’Ascenzo con il presepe numero 26 di Montenero di Bisaccia.

Per il popolo invece, il presepe più votato è stato il numero 27 di Adriano Regoli di Termoli, al secondo posto Eliseo Iovine con il presepe numero 25, al terzo il numero 7, quello realizzato dai soci del Vespa Club Thermolarum che ha ricevuto anche una segnalazione dai giurati esperti, al quarto il 14 di Vincenzo Chimisso di Campomarino e al quinto il numero 1 di Domenico Fraraccio, ovvero la barca in movimento. Menzione speciale anche per la scuola primaria del Secondo Circolo che ha partecipato con il presepe numero 12.

Più di 7 mila i visitatori alla mostra che ogni anno ottiene i grandi numeri da parte dei cittadini e anche dai turisti di passaggio che si fermano al castello per ammirare le piccole opere d’arte frutto di passione, impegno, fatica e tanta fantasia dei loro costruttori. «Non è solo un hobby - raccontano - è anche e soprattutto devozione, la volontà di rappresentare qualcosa che ha un valore assoluto», spiegano gli artisti. Per loro il premio disegnato e realizzato da Giovanni Raspini e messo in palio da MiOro.

«Vivete - ha aggiunto il presidente in conclusione - questa giornata nello spirito più profondo, uno spirito cristiano».

fonte testo: www.primonumero.it

 


 


 

 

 



© Copyright www.santacroceonline.com - Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.   

disclaimer - privacy