Santa Croce di Magliano, venerdì 01 novembre 2019

     

    Imposta come pagina iniziale  Aggiungi ai preferiti  Segnala ad un amico  Stampa  Translate in English

teatro << 1/15 novembre << 2019 << home

 

 

 

teatro


La cultura aggrega, compagnie molisane creano il libero teatro. A Larino la presentazione e le esibizioni della UILT Molise con la Compagnia Sceme Sembe Nuje di Santa Croce di Magliano in bella mostra


 

 



Nel bellissimo Teatro Risorgimento di Larino si è svolta la Prima Edizione della Vetrina UILT Molise. Più di 40 "appassionati di teatro" si sono dati il cambio sul palco presentando stralci delle loro opere.
E' stata l'occasione di presentare al pubblico, finalmente, la UILT (UNIONE ITALIANA LIBERO TEATRO), questa bellissima realtà che, a livello nazionale, riunisce più di 900 compagnie teatrali E 15 mila iscritti.
E' stata l'occasione di aggiungere un tassello che da tempo mancava: un'organizzazione regionale che riunisce sotto un solo nome tante persone diverse, tante compagnie a loro modo "uniche" ma accomunate da un'unica passione, il TEATRO.
E' stata l'occasione di accogliere nella nostra bella terra tre vertici nazionali della UILT, al quale va ancora il nostro ringraziamento: Paolo Ascagni (Presidente Nazionale), Domenico Santini (Segretario Nazionale) e Antonella Rebecca Pinoli (Consigliere Nazionale).
Grazie a tutte le Compagnie:
Isabella e il duca - LARINO
Gruppo Teatrale Non Stabile "Samuele Colavita" - SANT'ELIA A PIANISI
Sine Die - CASACALENDA
UniTeaPop - CAMPOBASSO
Antigone - TERMOLI
U Battellucce - TERMOLI
I Napolesani - CAMPOBASSO
I Scapscrtat - GUARDIALFIERA
Terza Classe - CAMPOBASSO
Sceme Sembe Nuje - SANTA CROCE DI MAGLIANO
L'Aretè - ISERNIA

UILT MOLISE



Pienone per la “Vetrina” della Uilt, Unione Italiana Libero Teatro, domenica pomeriggio presso il Cinema Teatro Risorgimento di Larino. Un occasione importante quella di domenica che ha visto la presenza dei vertici Nazionali della Uilt per la presentazione della neonata Uilt Molise oltre a far conoscere la realtà della federazione nazionale. L’Unione Italiana Libero Teatro, nasce nel 1977 con l’intento di unire le forze delle compagnie teatrali amatoriali e condurle verso una nuova visione, orizzonti comuni, che includono la sperimentazione e la crescita artistica e umana attraverso l’organizzazione di Festival dedicati, laboratori qualificati e corsi. Una bella realtà che unisce più di 900 compagnie teatrali e conta 15mila iscritti. La nascita in Molise della Uilt va a completare un puzzle nazionale dopo un percorso durato un anno, ma che ha visto già una adesione proficua con ottimi riscontri. Una realtà regionale che unisce sotto un solo nome tante persone diverse, tante compagnie a loro modo uniche, ma accomunate da una grande passione, il teatro. Sul palco anche il sindaco di Larino Giuseppe Puchetti e l’assessore alla Cultura Maria Giovanna Civitella che hanno accolto l’evento con forte manifestazione di interesse ritenendola una grande opportunità per il territorio.
Presenti alla “Vetrina”, coordinata dal presidente della Uilt Molise Nicolangelo Licursi anche il presidente nazionale neo eletto Paolo Ascagni che ha molto apprezzato la disponibilità della cittadina frentana e la calorosità del territorio, altresì l’operosità delle compagnie teatrali.
Un grande investimento il teatro, ha asserito Ascagni, che promuove la cultura, ma riporta un forte impatto sociale perché lavora sulle persone e con le persone creando sinergie emotive, crescita personale e di gruppo.
Il teatro è un luogo della cultura che ha la finalità e la capacità di conservare, ma anche quella di comunicare e diffondere la cultura stessa, veicolando messaggi sociali ed emozioni. Dopo i saluti del segretario nazionale Domenico Santini e della consigliera nazionale Antonella Pinoli, particolarmente vicina alla realtà molisana per sentimento di territorio essendo della vicina Foggia, l’evento si è snodato con l’alternarsi sul palco delle Compagnie teatrali amatoriali molisane, aderenti alla federazione.
Un evento ricco, pieno di espressione artistica diversificata nello stile e bravura degli attori che hanno recitato con viva partecipazione creativa trasmettendo emozioni, messaggi chiave nelle brevi esibizioni di circa 15 minuti ciascuno vista la folta presenza.Infatti 11 le compagnie che si sono esibite: Isabella e il Duca di Larino, Antigone di Termoli, Gruppo Teatrale Non StabileSamuele Colavita di Sant’Elia a Pianisi, I Napolisani di Campobasso, I Scapsctrat di Guardialfiera, Sceme Sembe Nuje di Santa Croce di Magliano, Sine Die di Casacalenda, Terza Classe di Campobasso, U Battellucce di Termoli, Uni Tea Pop di Campobasso e L’Arete di Isernia. Nuova luce su una realtà culturale regionale di spessore, quale il teatro, un investimento che vede la Uilt Molise protagonista e promotrice di percorsi virtuosi volti alla crescita.

fonte:

https://www.termolionline.it/news/cultura/884750/la-cultura-aggrega-compagnie-molisane-creano-il-libero-teatro

 

 

 

 

 

 

 

 


 


 

 

 



© Copyright www.santacroceonline.com - Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.   

disclaimer - privacy