Santa Croce di Magliano, domenica 20 ottobre 2019

     

    Imposta come pagina iniziale  Aggiungi ai preferiti  Segnala ad un amico  Stampa  Translate in English

scuola << 16/31 ottobre << 2019 << home

 

 

 

scuola


Globalizz@re il rispetto e l’armonia per sviluppare un futuro di pace. 47° Concorso Nazionale dell’E.I.P. Italia: il 24 ottobre premiazione a Roma. Riconoscimento all’Istituto Omnicomprensivo R. Capriglione Santa Croce di Magliano per il Pannello “Festa del sorriso e dei colori”


 

 

La Cerimonia di Premiazione del 47° Concorso Nazionale dell’E.I.P. Italia (Ecole Instrument de Paix) avrà luogo il 24 ottobre, dalle 9.30 alle 13.00 presso l’ Aula Magna della LUMSA di Roma, in collaborazione con il Rettorato dell’Università.
Hanno partecipato al concorso circa 140 scuole di tutte le regioni italiane per progetti e lavori creativi realizzati sul tema proposto. 25 sono le scuole premiate, selezionate da una prestigiosa giuria Ministeriale, come ogni anno è presente da Ginevra il Presidente dell’Ecole Instrument de Paix Edouard Mancini.

Il messaggio che si vuole trasmettere ai giovani, con il concorso, nelle varie sezioni (poesia giovane, giornali scolastici, arte, teatro, i ricordi della memoria, sport e pace, sicurezza a scuola, sicurezza stradale, ecc) è il ruolo della scuola per la formazione della persona e del cittadino, alla luce della nostra costituzione e della dichiarazione universale dei diritti umani. Grande interesse hanno suscitato nei giovani i temi della sicurezza a scuola, tre Progetti hanno meritato la Borsa di studio nazionale finanziata dalla famiglia di Luigi Petacciato uno dei 27 bimbi morti a San Giuliano di Puglia per il crollo del soffitto della scuola. Ugualmente interessanti i progetti e le proposte per la sicurezza stradale, che hanno vinto le borse di studio intitolate dalla madre a Valerio Castiello, giovane napoletano, ucciso da un pirata della strada.

Il Premio Fidia è andato per la creatività dei giovani, al Liceo per la grafica G. Valle di Padova i cui disegni sulla sostenibilità ambientale figurano nel manifesto; il secondo premio all’Istituto Omnicomprensivo R. Capriglione Santa Croce di Magliano (CB) per il Pannello “Festa del sorriso e dei colori” e all’ IIS G. Marconi –Civitavecchia – per Progetto Viale della Pace MURALES A SCUOLA.

Il Premio Musica a due Cori, uno di Mani bianche con la LIS del Veneto e uno di Novara. 1° Premio Sezione composizione Istituto Penale Fornelli per i Minorenni di Bari, per il Laboratorio Musicale “Una vita in panchina”.

Il Trofeo Nazionale Itinerante Guido Graziani, il massimo Premio del concorso, è andato quest’ anno al Liceo scientifico Sandro Pertini di Ladispoli per il Progetto sui diritti umani nella vita quotidiana che ha coinvolto la scuola e il territorio. Le Prix International Jacques Muhlethaler intitolato ad uno dei fondatori insieme a Jean Piaget, è andato al 3° Circolo didattico De Amicis di Napoli per il progetto sulla “Partecipazione.”

Il Premio Jean Piaget per la scuola è andato a due validi nuovi dirigenti scolastici, Danilo Vicca, primo in Italia nel recente concorso e a Francesco Rovida un eccellente dirigente, con l’auspicio di una scuola che si rinnova con forze giovani e competenti. Il Libro premiato per la Novità Didattica è “ Flipped inclusion“ della Prof Tonia De Giuseppe dell’ Università di Salerno .

Questa iniziativa è nata dall’entusiasmo e dalla partecipazione di tante realtà diverse ma unite da un unico obiettivo: quello di rifondare l’Italia e l’Europa partendo dai valori di una fraternità di tutti i colori. L’ attenzione agli studenti reclusi, ne “La voce dei Minori in carcere” in collaborazione con il Dipartimento per la Giustizia minorile e di Comunità del Ministero della Giustizia, ha visto i giovani come autori di poesie e racconti, messaggi valoriali – positivi per l’intera società. La giuria quest’anno ha scelto i Progetti innovativi nelle carceri italiane. Sono stati premiati due Istituti: l’Istituto Penale per Minorenni di Catania per “L’Arte della cittadinanza” e l’Istituto Penale di Acireale per il libro“ Il peso delle parole”. Il Progetto sperimentale su Legalità e libertà “Donne in libertà” è andato alla Casa Circondariale di Benevento che ha lavorato con il Liceo Rummo di Benevento per il libro “ Saponette per terra” , coordinati dalla giornalista Teresa Lombardo .

Le Prix International pour les droits de l’homme Jacques Muhlethaler intitolato al fondatore dell’ E.I.P. Internazionale è stato attribuito a Antonino La Spina Presidente Nazionale dell’ UNPLI “per l’ impegno in difesa del patrimonio immateriale a livello locale, nazionale ed europeo attraverso la lingua e il patrimonio culturale”.

Il concorso prevede inoltre la Sezione Poesia giovane Michele Cossu in cui le poesie selezionate da una giuria presieduta da Angelo Maggi sono pubblicate nel volume “Poesia come Pace.”

Il tema della pace è il filo rosso di tutti i lavori pervenuti, in particolare della Sezione i Tamburi per la pace, nell’ ambito del PROGETTO Protocollo E.I.P – MIUR - Direzione per lo studente per “CITTADINANZA E COSTITUZIONE” La journée mondiale poésie-enfance: di Bruxelles. Il tema nel 2019 è stato “Una fraternità di tutti i colori: pace del Mediterraneo “condiviso in Europa dai giovani che ogni anno il 21 marzo, giornata UNESCO della poesia scendono in piazza per suonare i Tamburi per la pace in collaborazione con il Comune di Roma. L’Italia è portabandiera in Europa del Progetto che ha visto 35.000 ragazzi nelle scuole e nelle piazze., giovani che saranno premiati il 24 ottobre.

fonte: tuttoscuola.com

 

 


 


 

 

 



© Copyright www.santacroceonline.com - Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.   

disclaimer - privacy