Santa Croce di Magliano, martedì 23 giugno 2020

     

    Imposta come pagina iniziale  Aggiungi ai preferiti  Segnala ad un amico  Stampa  Translate in English

libro << 16/30 giugno << 2020 << home

 

 

 

libro


"Poesie e canzoni inedite di Pietro Mastrangelo". Vede la luce il terzo volume dell’opera in versi dedicato all'eclettico artista santacrocese: info, presentazione e dettagli


 

 

Vede la luce, per volontà di un libraio nonché promotore culturale attento e sensibile, quale si sta rivelando Giovanni Nerone in questi ultimi anni, il terzo volume dell’opera in versi di Pietro Mastrangelo, più conosciuto come pittore, che però, da artista eclettico, appassionato e sensibile, si è distinto con risultati notevoli anche nel campo della poesia.
Questa pubblicazione, diversamente dalle precedenti, propone, come suggerisce il titolo Poesie e canzoni inedite di Pietro Mastrangelo, non una gamma di poesie scelte, bensì tutti i componimenti inediti, in italiano e in vernacolo santacrocese, ripresi dai numerosi quaderni manoscritti autentici che poco prima della sua scomparsa il poeta aveva affidato a Francesco Cocco, suo amico ed estimatore, e da questi consegnati dopo qualche anno al prof. Gaetano Di Stefano. Scannerizzato in seguito tutto il materiale cartaceo, si è convenuto, con il prof. Michele Castelli, già curatore di un’altra pubblicazione sul Mastrangelo, di estrapolare tutti i testi inediti, di trascriverli, secondo gli schemi della moderna linguistica, e di svolgere il lavoro necessario per la pubblicazione: presentazione, traduzione, commento, ecc.
Una sezione del libro è dedicata alle canzoni. Si badi che Pietro Mastrangelo non conosceva il pentagramma, eppure ha scritto e “composto” canzoni straordinariamente belle, come, per fare solo un esempio, Smanje de n’emigrande recentemente classificatasi prima in un concorso nazionale. Ci si chiederà, allora, come faceva a comporre le canzoni; ebbene, come ci è stato riferito, lui fischiettava le arie e un musicista, Antonio Martino, provando e riprovando con uno strumento musicale, traduceva le arie in note fino a riprodurre sul pentagramma l’intera canzone.
Ringraziando doverosamente, per la disponibilità mostrata, i figli del poeta Carolina, Maria e Luigi nonché il nipote Pino Vaccare, quest’ultimo, in particolare, per la preparazione della bella copertina del libro, noi curatori, nel momento in cui questa stampa diventa realtà, vogliamo sottolineare che ci ha spinti a questo impegno solamente la ferma volontà di dare una degna sistemazione alla produzione poetica di Pietro Mastrangelo e di offrire una ulteriore opportunità, e non solo a chi ne ha già apprezzato il talento, di conoscere da una prospettiva più articolata uno dei figli più nobili di questo piccolo paese molisano, Santa Croce di Magliano. Verso il quale il poeta, interpretandone la sua anima più profonda, ha rivelato sempre da uomo e da artista un legame indissolubile.

Paolo Mastrangelo

 

 


 


 

 

 



© Copyright www.santacroceonline.com - Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.   

disclaimer - privacy