Santa Croce di Magliano, martedì 10 novembre 2020

     

    Imposta come pagina iniziale  Aggiungi ai preferiti  Segnala ad un amico  Stampa  Translate in English

fb << 1/15 novembre << 2020 << home

 

 

 

fb


Santa Croce di Magliano. Ruolo TARI 2020: lettera dei consiglieri Angelo Mascia e Antonio Pilla in un post su Facebook. Risponde il sindaco Alberto Florio


 

Santa Croce di Magliano. Ruolo TARI 2020: lettera dei consiglieri Mascia e Pilla in un post su Facebook. Risponde il sindaco Florio

 

il testo pubblicato su Facebook dal consigliere Angelo Mascia

Pubblico per conto del sottoscritto e del consigliere Pilla
Al Sindaco del Comune di Santa Croce di Magliano
Ai Consiglieri Comunali
Santa Croce di Magliano, 7 novembre 2020
Oggetto: Ruolo TARI 2020
 

Ad oltre 15 giorni dall’ultima lettera in cui denunciavamo non pochi punti controversi relativi alla famosa delibera di Consiglio Comunale n. 27 del 23 settembre 2020 a cui, naturalmente, come prassi, nessuno ha risposto , ancora una volta siamo costretti ad intervenire per chiedere delucidazioni per conto dei cittadini che giornalmente ci chiedono cosa sta succedendo all’interno del nostro Comune in materia di tributi locali e sull’operato dell’amministrazione.
Con nota del 22 ottobre 2020, prot. 8430, facevamo notare al Sindaco, al Segretario e ai Consiglieri Comunali e inoltre chiedevamo altre informazioni tipo quanto costa l’appalto, quanto abbiamo finora riscosso e quanto accertato negli anni pregressi, quanto è costato l’appalto negli anni pregressi, quali sono i recuperi tributari ed extratributari oltre al ruolo dell’acqua, cosa sono i 6 euro fissi ad invio per la parte non recuperabile, come fosse possibile approvare un ruolo e poi inviare le bollette dell’acqua senza che vi sia un contratto con la ditta, come fosse possibile tenere personale della ditta negli uffici comunali senza contratto e senza DUVRI, come fosse possibile ricevere l’utenza in piena emergenza Covid-19 senza contratto.
Ovviamente, nessuna risposta.
In data 26 ottobre 2020, con protocollo n. 8496, il responsabile dell’area finanziaria ha risposto per iscritto alle continue pressioni verbali e ad un ordine di servizio del Sindaco di firmare la convenzione con il concessionario e ha messo, nero su bianco, che non è possibile rinnovare un contratto per 4 anni alla società di riscossione in adesione di un accordo quadro regionale scaduto.
Quindi anche la struttura tecnica comunale ci dà ragione, dichiarandosi però disponibile a prorogare l’attuale contratto, scaduto a maggio, fino al 31 dicembre 2020 come ha fatto, per esempio, il Comune di Ururi.
Il tutto cercando di salvaguardare l’azione amministrativa e la regolarità delle procedure, ma il Segretario, che ha fortemente voluto la delibera di consiglio n.27/20, continua ad insistere per la sottoscrizione al concessionario di un contratto di 4 anni e chi osa contraddirlo, come la dott.ssa Rea, giusto ieri, viene contrastato con epiteti (l’ha definita “SCIENZIATA”), aggredito, umiliato in un contesto di urla, mancanza di rispetto, teso e invivibile che ha spopolato il comune, il tutto alla presenza di altri Consiglieri e di un Sindaco sempre più solo e del consigliere Vincenzo Rosati, l’unico che ha difeso la nostra dott.ssa Rea e redarguito il segretario per il suo comportamento.
Oggi abbiamo un altro colpo di scena: le bollette della TARI sono partite non solo senza il contratto con il concessionario, ma pure senza determina di approvazione del ruolo!
Praticamente in comune NON C’è UN ATTO O UN DOCUMENTO CHE AUTORIZZI L’EMISSIONE DEL RUOLO DELLA TARI! Però le bollette arrivano! E non c’è bisogno di essere “SCIENZIATI” per conoscere quali sono le conseguenze di questa incredibile “SVISTA” (o è anche questo un “refuso”?).
Abbiamo più volte proposto quelle che potevano essere le soluzioni da adottare a nostro modesto avviso, ma non siamo mai stati ascoltati, il tutto in un pesante clima di sospetti, mancanza di rispetto, di stima e di confronto sincero e costruttivo (generato dal tuo più stretto collaboratore non eletto…), che incide anche sul lavoro della struttura, rendendolo non sereno con inevitabili conseguenze sui cittadini come si vede anche dal fatto che dal 29 settembre non si fa una giunta.
Con i migliori saluti

I consiglieri
Antonello Pilla
Angelo Mascia

fonte FB: 7 novembre 2020

 

***

 

la risposta del sindaco Florio

 

In riferimento al post dei Consiglieri Angelo Mascia ed Antonello Pilla, pubblicato qualche giorno fa su facebook:
“ Dibattimentare “ di questioni tecnico/amministrative via social è alquanto “ bizzarro “ e decisamente poco opportuno, soprattutto quando vengono messe in discussione professionalità e integrità, con mere illazioni destituite di qualsivoglia fondamento. Il Segretario comunale, ( che tutelerà la sua figura professionale con ogni azione che riterrà opportuna) , è persona notoriamente incorruttibile: parlano i suoi prestigiosi trascorsi. La sua competenza e il suo essere integerrimo, messi a nostra disposizione, ci hanno portati a “ concretizzare “ l’operazione di chiarezza ed emersione della verità del nostro Comune, conditio sine qua non,di un’ amministrazione trasparente”degna di tale definizione.

Alberto Florio
sindaco di Santa Croce di Magliano

fonte FB: 9 novembre 2020

 


 


 

 

 



© Copyright www.santacroceonline.com - Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.   

disclaimer - privacy