Santa Croce di Magliano, sabato 28 agosto 2021

     

    Imposta come pagina iniziale  Aggiungi ai preferiti  Segnala ad un amico  Stampa  Translate in English

polemica << 16/31 agosto << 2021 << home

 

 

 

botta e risposte


Santa Croce di Magliano. La polemica "accende" Facebook. Attacchi politico-amministrativi e scontro mai sopito nelle pagine social di "Patto Democratico" e "Insieme per Santa Croce". La scuola tra gli oggetti di discussione...


 

Abbiamo assistito all’ennesimo fallimento, non solo politico, di una amministrazione fantasma, che lavora soltanto per conservare le capanne in legno che il guru politico, nonché vero sindaco di Santa Croce (si veda la riaffissione all’interno dell’ufficio del sindaco del quadro che lo ritrae) difende a spada tratta, impedendo la realizzazione di strutture nuove, stabili e adeguate ad ospitare una scuola degna di tale nome.
Ormai il paese è allo stremo, martoriato non solo da un virus mortale, ma anche da un’inadeguatezza amministrativa che sta riducendo la nostra comunità ad un rudere ideologico.
Il “meeting” che si è tenuto a Bonefro il giorno 20.08.2021, al quale nessun amministratore di Santa Croce ha preso parte, ha dato vita a quella che sarà la distruzione delle scuole santacrocesi a favore di uno sparpagliamento dei ragazzi tra Bonefro, Rotello e San Giuliano di Puglia, che insieme comunque non eguagliano il numero dei nostri ragazzi. Ci auguriamo che la dirigente scolastica non sia complice di questo scempio e tuteli SOLO gli interessi dei ragazzi.
Intanto si assiste allo sbandieramento di un finanziamento di 120.000€ che avrà come unico scopo quello di inchiodare 4 tavole vicino ad una capanna. (La capanna dello zio Tom?!)
Ci auguriamo che questa agonia finisca presto e che questi fautori della distruzione santacrocese vadano presto a casa, chiedendo scusa a tutto il popolo per il loro grave fallimento amministrativo.
Se Santa Croce dovesse finire per perdere le scuole, questi signori dovranno prendersi le proprie responsabilità davanti a tutto il popolo, che, speriamo, si unisca per metterli fuori dalla porta prima che distruggano anche quelle poche cose buone alle quali ancora, per fortuna, non hanno messo mano.

Patto Democratico
(Pagina Facebook)
26/08/2021

https://www.facebook.com/pattodemocratico

 

*********

 

C’era da aspettarselo!
Dopo l’ennesima batosta politica rappresentata da una deserta e umida piazza Marconi in occasione della festa dell’Unità, i fautori dello scempio e del disastro amministrativo di qualche anno fa targato Patto Democratico dimostrano ancora una volta alla comunità intera, che bene li conosce e bene ha fatto ad isolarli, quello che sono.
Farebbero bene a vergognarsi, perché paragonare quelle scuole a delle “capanne” rappresenta uno schiaffo a tutti coloro che in un momento di grande difficoltà, durante il sisma del 2002, ci hanno teso la mano permettendo ai nostri studenti di avere in tempi record una scuola ammirata e riproposta anche in altre realtà, un plesso scolastico che ancora oggi rappresenta il frutto della solidarietà che la nostra comunità ha ricevuto da popoli ed Istituzioni.
Le “capanne” però esistono e presto torneranno ad ospitare i nostri studenti prossimi ad iniziare il nuovo anno scolastico.
Loro cosa hanno realizzato?
Piuttosto che dissipare energie e risorse per scuole innovative fantasma, come mai le grandi menti del Patto Democratico, che hanno avuto a disposizione ben 5 anni di mandato, non sono stati così bravi da mettere a disposizione dei nostri docenti, studenti e personale scolastico una scuola migliore di quella esistente?
Amano così tanto il loro paese da attaccare l’attuale Amministrazione anche sul finanziamento di €120.000 al quale siamo stati ammessi, dimostrazione di bassezza politica e culturale alimentata da odio e rancore, totale disinteresse verso la comunità e mancanza di rispetto verso la cittadinanza perché, a differenza loro, i nostri traguardi sono i traguardi dei nostri cittadini, i finanziamenti ottenuti non sono i nostri ma di chi siamo chiamati a rappresentare (e qui bisognerebbe trovare le dovute differenze)
La nostra scuola non subirà nessuna penalizzazione, i nostri ragazzi e le loro famiglie non hanno nulla da temere, anzi, invitiamo tutti a prendere le dovute distanze dai poltronari di professione che hanno già ampiamente avuto modo di dimostrare quello di cui sono stati capaci durante gli anni bui del loro mandato.
A loro le chiacchiere, a noi i fatti.
Buona vita e…rilassatevi!

Insieme per Santa Croce
(Pagina Facebook)
26/08/2021

https://www.facebook.com/insiemepersantacrocedimagliano

 

*********

 

Dopo l'intensa e ricca estate santacrocese impossibile non essere rilassati!!!
La quasi deserta piazza, come la definiscono gli all together now, almeno definisce un’identità politica, cosa che non vediamo nel tanto rinomato “accordo dei migliori” nel quale sono presenti personaggi ambigui. Chi tanto accusa patto democratico, oggi fa parte di una maggioranza composta da alcuni soggetti che non hanno mai avuto un’identità politica, se non per meri interessi personali.
Ricordiamo bene quando, nel lontano 1999, urlava in piazza Marconi:” ben vengano cinquecento di questi fascisti”! Lui che del garofano rosso ha sempre fatto un simbolo di appartenenza, (almeno a suo dire) e già oltre 20 anni fa aveva stretto Patti e accordi con uomini che politicamente erano avversi a lui, solo per il semplice motivo che il personaggio non sa proprio vivere senza la poltroncina presente in comune, nell’ufficio del sindaco.
Il motto dialettale: PARLE SEMPRE CHI NE PO PARLA', non è mai calzato così a pennello su di un personaggio.
Ma veniamo alle tanto conclamate vittorie politiche:
Nel giro di due anni Santa Croce sembra essere completamente sparito dalle trattative che contano.
L’insulso accordo tra persone così lungimiranti da non saper vedere oltre il proprio naso ha messo in moto una distruzione collettiva e, se solo fossero più svegli, avrebbero capito cosa si celava dietro l’accordo dei tre comuni e avrebbero preso dei provvedimenti seri per tutelare la nostra collettività. Invece l’unica cosa che si tutela sono la fatiscenza del loro vecchio operato, che continuano a riparare. Se invece di criticare progetti della passata amministrazione (progetti che dovevano solo cantierare), hanno preferito distruggere tutto soltanto per un motivo stupido ed egoista: quello di distruggere ogni progetto e programma che non fosse loro.
Se volessero veramente bene alla comunità, avrebbero capito l’importanza di una scuola nuova ed efficiente.
L’unica cosa che sanno fare è nascondersi dietro un social. Allora quello che ci chiediamo è: accusano noi di avere scheletri nell’armadio, ma perché allora non ci affrontano in piazza, davanti alla gente, così da mettere in chiaro il loro grande operato ?
La viltà è di chi ha da nascondere non di chi sa bene cosa ha fatto.
Il nostro invito è sempre valido
Piazza Marconi. Voi scegliete ora e moderatore.

Patto Democratico
(Pagina Facebook)
26/08/2021

https://www.facebook.com/pattodemocratico

 

 


 


 

 

 



© Copyright www.santacroceonline.com - Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.   

disclaimer - privacy