Santa Croce di Magliano, venerdì 12 febbraio 2021

     

    Imposta come pagina iniziale  Aggiungi ai preferiti  Segnala ad un amico  Stampa  Translate in English

comune << 1/15 febbraio << 2021 << home

 

 

 

dal comune


Santa Croce di Magliano. Impianto fotovoltaico in C.da Melanico: il no del Consiglio Comunale


 

Ieri sera in modalità telematica causa Covid, si è riunito il Consiglio comunale di Santa Croce di Magliano, tra i punti all'ordine del giorno la realizzazione di un grosso impianto fotovoltaico in C.da Melanico della superficie di oltre 20 ettari. Uno scempio ambientale e un depauperamento del territorio che non conosce limiti.
Giungono notizie di prossimi progetti di fotovoltaico per un totale di oltre 300 ettari, tutti posizionati più o meno nell'area e nelle vicinanze della ristrutturando Badia di Melanico, del Fortore, del Tratturo e di tanti siti storici, archeologicamente importanti che verrebbero definitivamente cancellati dall'ignoranza di alcuni e dall'arricchimento di tanti banditi che promettendo mare e monti, spesso ingannano i proprietari dei terreni.
Il Consiglio comunale, così come già pronunciatosi qualche mese fa CONTRO l'insediamento di un grosso parco eolico nella stessa zona, ha detto nuovamente NO al saccheggio dei nostri terreni, della nostra fauna e del nostro paesaggio.
Abbiamo già interessato Italia Nostra e la LIPU, che a breve trasmetteranno le loro osservazioni al Ministero dell'Ambiente, sperando che quest'ultimo tenga conto della volontà espressa dalla massima Assise, dai vincoli dei Beni Ambientali, dalle osservazioni delle Associazioni che tutelano e preservano le peculiarità dei nostri territori.
Mentre in altre parti d'Italia si cerca di mantenere un ambiente tutelato, pulito e accogliente, in Basso Molise e specie nell'agro del nostro Comune, grazie anche ad una Regione amministrata da totali ignoranti incapaci, assenti o spesso complici del malaffare, assistiamo ad una pericolosa svendita di parti di paesaggio ricco di storia, tradizioni, cultura e reperti.
Non permetteremo mai a questi signori di rovinarci la nostra esistenza e quella dei nostri figli anche perchè abbiamo l'obbligo morale di conservare e mantenere tutto quello che i nostri nonni e i nostri padri ci hanno lasciato, con i loro sacrifici, il loro lavoro e le loro privazioni.
Le energie cosiddette alternative ci vedono d'accordo ma vanno assolutamente disciplinate e regolamentate e questo lo dovrebbe fare la Regione completando e approvando il Piano energetico di cui da decenni si parla. La cronaca ci riporta tutti i giorni di affari, mazzette e riciclaggio di danaro e arresti in tutto ciò che ruota attorno ad esse, dove di "pulito" è rimasto veramente solo il vento e il sole. Tutto il resto è sporco e marcio !!!!!

Giovanni Gianfelice
consigliere comunale
Santa Croce di Magliano

FB

 


 


 

 

 



© Copyright www.santacroceonline.com - Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.   

disclaimer - privacy