Santa Croce di Magliano, venerdì 08 ottobre 2021

     

    Imposta come pagina iniziale  Aggiungi ai preferiti  Segnala ad un amico  Stampa  Translate in English

lilt << 1/15 ottobre << 2021 << home

 

 

 

lilt


E’ partita la Campagna LILT for Women che caratterizza tutto il mese di ottobre; gli appuntamenti della Campagna Nastro Rosa sulla prevenzione come arma per combattere il tumore al seno e tutte le patologie oncologiche e non


 

 

E’ partita la Campagna LILT for Women che caratterizza tutto il mese di ottobre. Mercoledì 6 ottobre nella sala consiliare del Comune di Termoli il dottor Giovanni Fabrizio, nell’incontro moderato dalla giornalista Barbara Fusco, ha illustrato tutti gli appuntamenti della Campagna Nastro Rosa ed ha focalizzato l’attenzione sulla prevenzione come arma per combattere il tumore al seno e tutte le patologie oncologiche e non. “E’ ormai oltre un ventennio – ha affermato il dottor Giovanni Fabrizio, attuale vicepresidente e già presidente della LILT di Campobasso – che stiamo battendo questa strada della prevenzione primaria e secondaria sui tumori in generale e sul tumore al seno in particolare. Il mese di ottobre è sempre stato per noi un mese cruciale per ritornare alla carica con i messaggi alla popolazione. E in particolar modo in questo momento, dove la prevenzione dal covid ha fatto passare in secondo ordine la prevenzione dai tumori, dobbiamo accelerare sulla prevenzione perché ci sono ritardi sulle diagnosi di tutti i tumori per cui ci si dimentica che bisogna continuare a fare prevenzione secondaria con diagnosi precoci attraverso gli screening che nella Regione Molise sono attivi ed efficaci purché la popolazione capisca che si deve affidare alle istituzioni e all’Asrem per quanto riguarda la prevenzione con i tre screening del tumore alla mammella, tumore del collo dell’utero e il tumore del retto-colon. Quindi quando arriva a casa la letterina per presentarsi allo screening bisogna rispondere. E’ impensabile che una regione come il Molise che ha in piedi gli screening di popolazione attivi veda un utilizzo di questi screening inferiore al 50%. I molisani devono capire che gli screening sono determinanti perché i tumori della mammella intercettati durante lo screening e con lo screening della mammografia innalzano la sopravvivenza al 97-98%. A questo ovviamente va abbinato il messaggio della prevenzione primaria seguendo stili di vita sani quindi evitare il fumo, alimentazione sana e attività fisica”.

Presenti all’incontro l’assessore del Comune di Termoli Michele Barile, sempre disponibile ad accogliere le proposte dell’associazione, ed anche i neo eletti amministratori del Comune di Portocannone Angelo Russo e Valentina Flocco. A seguito della presentazione dell’Ottobre Rosa sono stati, inoltre proiettati i filmati relativi alla Maratona tra gli Ulivi che si è tenuta nello scorso mese di giugno e che ha attraversato ben 24 comuni: Termoli – Campomarino – Portocannone – San Martino In Pensilis – Larino – Guglionesi – Montecilfone – Sant’Elia a Pianisi – Macchia Valfortore – Santa Croce di Magliano – Bonefro – San Giuliano di Puglia – Colletorto – Matrice – Ripalimosani – Campobasso – Ferrazzano – Busso – Castelpetroso – Carpinone – Macchia d’Isernia – Carpinone – Isernia – Pozzilli – Venafro. La staffetta, nata dalla collaborazione tra LILT Campobasso e Città dell’Olio, in tre giorni ha attraversato il territorio molisano per promuovere la cultura della prevenzione attraverso lo sport e la sana alimentazione vedendo come protagonista principale l’olio evo di qualità, prevenzione che passa anche per la tutela e valorizzazione del territorio in una stretta connessione tra sanità del territorio e salute degli uomini.

 


 


 

 

 



© Copyright www.santacroceonline.com - Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.   

disclaimer - privacy