Santa Croce di Magliano, martedì 17 gennaio 2023

     

    Imposta come pagina iniziale  Aggiungi ai preferiti  Segnala ad un amico  Stampa  Translate in English

scu << 16/31 gennaio << 2023 << home

 

 

 

scu


Pubblicato il Bando per la selezione di 71.550 operatori volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile Universale (scadenza 10 febbraio 2023 ore 14:00). A Santa Croce di Magliano 2 progetti con il Comune (Ente di riferimento: ANPEAS) e 1 con la Pro Loco Quattro Torri (Ente di riferimento: UNPLI). 6 i posti disponibili


 

 

E' stato pubblicato il Bando per la selezione di 71.550 operatori volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile Universale (scadenza 10 febbraio 2023 ore 14:00). A Santa Croce di Magliano 2 progetti con il Comune (Ente di riferimento: ANPEAS) e 1 con la Pro Loco Quattro Torri (Ente di riferimento: UNPLI). 6 i posti disponibili

Area: Riduzione degli impatti ambientali connessi alla produzione dei rifiuti
Progetto: DIFFERENZIAMOCI: salviamo l'ambiente! (2023)
Ente di riferimento: ANPEAS (ASSOCIAZIONE NAZIONALE PER LA PROGETTAZIONE E LE ATTIVITA' SOCIALE) ONLUS
Ente attuatore: COMUNE DI SANTA CROCE DI MAGLIANO
posti disponibili: 2

Area: Migranti
Progetto: IL VALORE DELL’ACCOGLIENZA 2023. Accogliere i migranti nella comunità.
Ente di riferimento: ANPEAS (ASSOCIAZIONE NAZIONALE PER LA PROGETTAZIONE E LE ATTIVITA' SOCIALE) ONLUS
Ente attuatore: COMUNE DI SANTA CROCE DI MAGLIANO
posti disponibili: 2

Area: Valorizzazione storie e culture locali
Progetto: MOLISE: IL DIALETTO COME PONTE GENERAZIONALE
Ente di riferimento: UNPLI - UNIONE NAZIONALE PRO LOCO D'ITALIA
Ente attuatore: PRO LOCO QUATTRO TORRI SANTA CROCE DI MAGLIANO
posti disponibili: 2

 

 

Pubblicato il Bando per la selezione di 71.550 operatori volontari da impiegare in progetti di Servizio civile universale – Scadenza 10 febbraio 2023 Ore 14:00

Sono 71.550 i posti disponibili per i giovani tra i 18 e 28 anni che vogliono diventare operatori volontari di servizio civile. Fino alle ore 14.00 di venerdì 10 febbraio 2023 è possibile presentare domanda di partecipazione ad uno dei 3.181 progetti che si realizzeranno tra il 2023 e il 2024 su tutto il territorio nazionale e all’estero. I progetti hanno durata variabile tra gli 8 e i 12 mesi.

In particolare:

70.358 operatori volontari saranno avviati in servizio in 2.989 progetti, afferenti a 530 programmi di intervento, da realizzarsi in Italia;
1.192 operatori volontari saranno avviati in servizio in 192 progetti, afferenti a 37 programmi di intervento, da realizzarsi all’estero;
I progetti hanno una durata tra 8 e 12 mesi, con un orario di servizio pari a 25 ore settimanali oppure con un monte ore annuo che varia, in maniera commisurata, tra le 1.145 ore per i progetti di 12 mesi e le 765 ore per i progetti di 8 mesi.

Per poter partecipare alla selezione occorre innanzitutto individuare il progetto di SCU. Per avere l’elenco dei progetti di SCU in Italia e all’Estero occorre utilizzare i motori di ricerca “Scegli il tuo progetto in Italia” e “Scegli il tuo progetto all’Estero”, disponibili nella sezione Progetti di questa pagina:  LINK

Si ricorda che i giovani che hanno già svolto il servizio civile nazionale o universale non possono presentare istanze di partecipazione, fermo restando quanto indicato all’articolo 3 del presente bando.

Dopo aver selezionato il progetto d’interesse, occorre consultare la home page del sito dell’ente, dove è pubblicata la scheda contenente gli elementi essenziali del progetto.

Gli aspiranti operatori volontari dovranno presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo domandaonline.serviziocivile.it

Le domande di partecipazione devono essere presentate entro e non oltre le ore 14.00 del 10 febbraio 2023.

Oltre tale termine il sistema non consentirà la presentazione delle domande. Le domande trasmesse con modalità diverse non saranno prese in considerazione.

Il giorno successivo alla presentazione della domanda, il sistema di protocollo del Dipartimento invia al candidato, tramite posta elettronica, la ricevuta di attestazione della presentazione con il numero di protocollo e la data e l’orario di presentazione della domanda stessa. In caso di errata compilazione, è consentito annullare la propria domanda e presentarne una nuova fino alle ore 14:00 del giorno precedente a quello di scadenza del presente bando (9 febbraio 2023).

Per accedere ai servizi di compilazione e presentazione domanda sulla piattaforma DOL occorre che il candidato sia riconosciuto dal sistema.

1 – I cittadini italiani residenti in Italia o all’estero possono accedervi esclusivamente con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale www.agid.gov.it/it/piattaforme/spid sono disponibili tutte le informazioni su cosa è SPID, quali servizi offre e come si richiede. Per la Domanda On-Line di Servizio civile occorrono credenziali SPID di livello di sicurezza 2.

2 – I cittadini di Paesi appartenenti all’Unione europea e gli stranieri regolarmente soggiornanti in Italia, se non avessero la disponibilità di acquisire lo SPID, potranno accedere ai servizi della piattaforma DOL attraverso apposite credenziali da richiedere al Dipartimento, secondo una procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa.

Ai giovani selezionati, che saranno poi avviati al servizio civile, è riconosciuto un assegno mensile pari a € 444,30.

Nella sezione “Per gli operatori volontari” del sito politichegiovanili.gov.it sono consultabili tutte le informazioni utili alla presentazione della domanda nonché del bando, da leggere attentamente.

Anche quest’anno, per facilitare la partecipazione dei giovani e, più in generale, per avvicinarli al mondo del servizio civile, è disponibile il sito dedicato www.scelgoilserviziocivile.gov.it che, grazie al linguaggio più semplice, diretto proprio ai ragazzi, potrà meglio orientarli tra le tante informazioni e aiutarli a compiere la scelta migliore

Ricordiamo che per poter candidarsi ai progetti messi in campo da UNPLI, è necessario essere in possesso del titolo di studio minimo di diploma di maturità ottenuto a conclusione del ciclo quinquennale dalla scuola secondaria di secondo grado.

Per visualizzare il bando ed altre info: politichegiovanili.gov.it

 

 

 


 


 

 

 



© Copyright www.santacroceonline.com - Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.   

disclaimer - privacy