Santa Croce di Magliano, mercoledì 03 marzo 2010

     

    Imposta come pagina iniziale  Aggiungi ai preferiti  Segnala ad un amico  Stampa  Translate in English

prc << 1/15 marzo << 2010 << home

 

 

 

riceviamo e pubblichiamo


 


 

Il Coordinamento Territoriale PRC di Santa Croce, sulla scorta del convegno-dibattito ”Acqua bene comune” tenutosi a Termoli lo scorso 27 Febbraio presso il cinema S. Antonio, torna ad interrogare l’amministrazione comunale in ordine alla gestione della risorsa idrica nel nostro paese.

Siamo di nuovo qui, stante l’attualità della tematica dimostrata dal convegno-dibattito “Acqua bene comune” tenutosi lo scorso sabato a Termoli, pur sapendo di essere particolarmente scomodi a quanti avrebbero piacere - interesse non si sottolineasse la non altrimenti definibile inerzia dell’attuale governo del paese rispetto ad un problema tutt’altro che secondario per le tasche dei cittadini, a chiedere lumi, circa la futura gestione delle acque pubbliche nel nostro paese.

Lo scopo della nostra azione è e resta, come già abbiamo avuto modo di anticipare, quello di sapere, in modo da renderne consci i cittadini, come saranno a riguardo gestiti i loro soldi.

Ci chiediamo, viste le ripetute nostre istanze disattese, l’amministrazione comunale, anche sulla base del succitato convegno, ha maturato una propria posizione a riguardo? Al comune cittadino è consentito venirne a conoscenza?

In sintesi, l’amministrazione comunale di Santa Croce è favorevole o contraria alla privatizzazione della risorsa idrica così come prevista dal decreto Ronchi?

Se favorevole, tale scelta quanto costerà ai portafogli dei nostri concittadini?

Dal canto nostro, sperando di trovare risposte magari in seno al convegno - dibattito organizzato dai Gruppi consiliari di minoranza il prossimo 7 marzo ore 10.30 presso la sala consiliare ed al quale l’attuale maggioranza, da manifesto, è invitata a dare un contributo, restiamo speranzosi che la vostra posizione si allinei a quella di tantissime altre amministrazioni in Italia, anche di destra, preservando la gestione del bene più prezioso qual è l’acqua, esclusivamente in mani pubbliche.

Santa Croce Di Magliano, 02 marzo 2010

Antonio Martino
Coordinamento Territoriale PRC

 


IL SONDAGGIO
Il 'decreto Ronchi' stabilisce la liberalizzazione dei servizi pubblici locali, tra cui le risorse idriche, prevedendo che la quota di capitale in mano pubblica scenda sotto il 30%, lasciando spazio ai privati.
Siete favorevoli o contrari alla privatizzazione delle risorse idriche a Santa Croce? VOTA


 

 

 



© Copyright www.santacroceonline.com - Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.   

disclaimer