Santa Croce di Magliano, venerdì 19 gennaio 2024

     

    Imposta come pagina iniziale  Aggiungi ai preferiti  Segnala ad un amico  Stampa  Translate in English

parrocchia << 16/31 gennaio << 2024 << home

 

 

 

parrocchia


Pellegrinaggio al santuario di Santa Filomena per la comunità di Santa Croce di Magliano. Il dono dell'olio che alimenterà la lampada posta davanti all'altare che custodisce il corpo della santa bambina


 

 

Fede, devozione e preghiera hanno accompagnato una giornata speciale per la comunità di Santa Croce di Magliano che ha organizzato un pellegrinaggio al santuario di Santa Filomena, nel comune di Mugnano del Cardinale in provincia di Avellino. L'evento ha seguito l'accoglienza delle reliquie della giovane santa, vergine e martire, avvenuta lo scorso anno e venerata anche nel centro molisano dove in tanti portano il suo nome e il 21 agosto ricorre la festa. L'occasione è stata quella del patrocinio di Santa Filomena, che cade nella prima domenica dopo la data di nascita della santa, il 10 gennaio, e richiama pellegrini dall'Italia e dall'estero. Un momento significativo per affidarsi alla sua protezione e donare l'olio che alimenterà la lampada posta davanti all'altare che ne custodisce il corpo e che viene benedetto e distribuito come olio sacramentale. Tanta emozione per i devoti che hanno affollato il Santuario, sotto lo sguardo della Madonna delle Grazie. Un luogo di grande spiritualità, pronto ad accogliere con spirito fraterno chiunque voglia avvicinarsi al sacro corpo di Santa Filomena, testimone della fede sotto la persecuzione dell'imperatore Diocleziano e che invita a scegliere Gesù con gesti di amore e di carità verso il prossimo.
Ad accogliere il gruppo di Santa Croce di Magliano, guidato dal parroco, don Costantino di Pietrantonio, è stato il rettore, don Giuseppe Autorino che ha ringraziato la comunità per l'accoglienza ricevuta lo scorso anno rinnovando un rapporto di amicizia e di cammino condiviso sotto lo sguardo amorevole di Santa Filomena, alla quale sono riconosciuti grazie e miracoli in tutto il mondo avvenuti per sua intercessione tra testimonianze e segni di gratitudine presenti all'interno del santuario.
La messa solenne è stata celebrata dal vescovo di Nola, mons. Francesco Marino, alla presenza delle confraternite e dei fedeli arrivati anche dall'estero, tra cui Francia e Ghana, in un contesto di forte partecipazione e senso di appartenenza alla grande famiglia che venera la santa bambina che ha tanto amore e fede per tutti.
Presente, tra gli altri, Raffaella Ferrentino, responsabile della provincia di Salerno dell'arciconfraternita di Santa Filomena insieme a numerosi fedeli e volontari.
"La comunità di Santa Croce – ha affermato il rettore don Giuseppe Autorino – appartiene alla spiritualità di Santa Filomena. È stata una gioia accogliere tutti qui al santuario che custodisce il sacro corpo della santa. Siamo felici perché si tratta di una presenza attiva, di grande entusiasmo, alla ricerca di quello che ha incontrato Santa Filomena, la fede in Gesù Cristo. È stato bello ricambiare con questo gesto l'esperienza vissuta a Santa Croce con la visita della sacra reliquia con i tanti devoti accorsi a Mugnano del Cardinale. Un rapporto che si consolida – ha concluso don Giuseppe – e rinnova un messaggio attualissimo, ancora oggi molto valido per tutti: la ricerca di Gesù nell'eucaristia e, nello stesso tempo, la purezza del cuore e della vita. Santa Filomena, prega per noi".

Testo e foto a cura di Fabrizio Occhionero

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 


 

 

 



© Copyright www.santacroceonline.com - Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.   

disclaimer - privacy