Santa Croce di Magliano, martedì 02 luglio 2024

     

    Imposta come pagina iniziale  Aggiungi ai preferiti  Segnala ad un amico  Stampa  Translate in English

coldiretti << 1/15 luglio << 2024 << home

 

 

 

coldiretti


Grande visibilità per il Molise al Villaggio Coldiretti a Venezia. Oscar Green per Maria Antonietta Paladino con la "treccia di Santa Croce di Magliano”


 

 

Grande visibilità per il Molise al Villaggio Coldiretti tenuto a Venezia dal 28 al 30 giugno appena trascorsi. Durante il fine settimana sono state circa 220mila le persone, fra residenti e turisti italiani e stranieri, che hanno visitato il Villaggio allestito tra Riva Sette Martiri e Giardini Napoleonici.
Una grande kermesse contadina con oltre duecento stand, tra mercato degli agricoltori, street food, agriasilo, animali della fattoria, orti, fattorie didattiche, agrichef, laboratori, nuove tecnologie e workshop, dove è stato possibile degustare, apprendere, giocare e divertirsi creando un forte legame tra campagna e città.
Una vetrina d’eccezione anche per il Molise che era presente con la Nutfruit Italia, azienda specializzata nella produzione di mandorle e frutta secca in guscio del Presidente di Coldiretti Molise, Claudio Papa, il cuoco contadino e Presidente regionale di Terranostra, Felice Amicone, impegnato nella preparazione di ottimi piatti della tradizione, e la giovane imprenditrice agricola/zootecnica, Maria Antonietta Paladino, che ha conquistato il secondo posto all’Oscar Green (categoria “Custodi d’Italia”), il Premio nazionale riservato ai giovani imprenditori agricoli italiani, con la sua celeberrima “Treccia di Santa Croce di Magliano”.
Alla tre giorni del Villaggio, con il presidente nazionale Ettore Prandini ed il Segretario generale Vincenzo Gesmundo, non sono mancate le personalità del mondo politico come il vicepresidente e ministro degli Esteri Antonio Tajani, il Ministro dell’Agricoltura e della Sovranità alimentare Francesco Lollobrigida, Luca De Carlo, Presidente Commissione Agricoltura Senato, Luca Zaia, Presidente Regione Veneto, Luigi Brugnaro, Sindaco di Venezia, Stefano Pisani, Sindaco di Pollica.
Un fronte unito che si è schierato a difesa della Dieta Mediterranea, patrimonio del Made in Italy sotto attacco per il tentativo delle multinazionali di sostituire sulle tavole i cibi sani e naturali con prodotti ultraprocessati di cui spesso non è nota neanche la ricetta. “Il Villaggio di Venezia – ha affermato il soddisfatto il Presidente Papa al termine della tre giorni – è stata una grande occasione per far conoscere la biodiversità e la sostenibilità dell’agricoltura italiana e dunque anche molisana; un modello basato sulla distintività e la qualità del made in Italy agroalimentare e lo spirito imprenditoriale dei giovani agricoltori. Le decine di migliaia di visitatori – ha aggiunto il Presidente – ancora una volta hanno potuto toccare con mano i primati dell’agricoltura nazionale che dobbiamo ora difendere e sostenere contro i tentativi di imporre modelli alimentari sbagliati e pericolosi, dal Nutriscore al cibo sintetico”.

 

 

 

 

COLDIRETTI
Imprenditrice agricola custode d’Italia: oscar green alla treccia di Santa Croce di Magliano
Il Molise celebra un prestigioso traguardo con Maria Antonietta Paladino, che ha conquistato il secondo posto alla finale nazionale di Oscar Green Coldiretti nella categoria “Custodi d’Italia”. La titolare dell’azienda Agricola PALADINO di Santa Croce di Magliano ha riportato in produzione la famosa “Treccia di Santa Croce di Magliano”, valorizzando la tradizione locale con innovazione e sostenibilità.

Il Molise ha conquistato un prestigioso riconoscimento alla finale nazionale di Oscar Green, il premio conferito da Coldiretti alle aziende agricole guidate da giovani che si sono particolarmente distinti nella loro attività imprenditoriale. Maria Antonietta Paladino, titolare dell’azienda Agricola PALADINO di Santa Croce di Magliano, ha ottenuto il secondo posto nella categoria “Custodi d’Italia”, portando lustro alla nostra regione. Con impegno e caparbietà, Maria Antonietta ha riportato in produzione la celebre “Treccia di Santa Croce di Magliano”, un formaggio a pasta filata dalla forma caratteristica di una grande treccia.

Promosso da Coldiretti Giovani Impresa, l’Oscar Green punta a valorizzare il lavoro dei giovani agricoltori che scelgono l’agricoltura come futuro. La premiazione si è tenuta a Venezia, presso la Riva dei Sette Martiri e i Giardini Napoleonici, all’interno del Villaggio Coldiretti. A fare gli onori di casa, il Presidente nazionale Ettore Prandini e il Segretario generale Vincenzo Gesmundo, oltre a Enrico Parisi e Stefano Leporati di Coldiretti Giovani Impresa.

Maria Antonietta Paladino, classe 1987, laureata in Scienze e Tecnologie delle Produzioni Animali, guida dal 2016 l’azienda di famiglia con l’aiuto del fratello, della sorella e dei genitori. L’azienda Paladino si estende su oltre 40 ettari tra Santa Croce di Magliano e San Giuliano di Puglia, con una stalla di circa 50 capi da latte di razza “pezzata rossa”. Tutti i capi vengono alimentati con le produzioni aziendali e il latte viene lavorato secondo la tecnica “a crudo”, producendo formaggi freschi, stagionati, a pasta filata, yogurt e dessert a base di latte. Il fiore all’occhiello della produzione è la “Treccia di Santa Croce”, un formaggio dalle caratteristiche uniche che ha catturato l’attenzione di programmi televisivi come “I Fatti Vostri”, “Geo & Geo” e “O mare mio” con lo chef Cannavacciuolo.

“La mia soddisfazione è immensa – ha dichiarato Maria Antonietta Paladino dopo aver ritirato il premio – perché oggi ho visto riconosciuto il lavoro della mia famiglia che da circa 20 anni si impegna nella produzione della Treccia di Santa Croce di Magliano. In questi anni di duro lavoro abbiamo lasciato dei piccoli semi e oggi qui a Venezia penso di aver raccolto un bellissimo frutto. Abbiamo valorizzato un prodotto nato come prodotto votivo, infatti la Treccia è stata creata dai pastori locali in onore della Madonna dell’Incoronata. La mia famiglia è stata la prima del territorio a vedere nella ‘treccia’ un volano di sviluppo e si è impegnata nella valorizzazione e produzione del prodotto che oggi si sta sempre più affermando”.

L’azienda Paladino coniuga tradizione e innovazione, utilizzando tecnologie produttive moderne e approfondendo gli aspetti microbiologici e tecnologici con studi universitari. La famiglia Paladino ha custodito e valorizzato un prodotto autoctono che si stava perdendo, portandolo a un nuovo splendore. “Questo risultato ci premia e ci onora. Grazie alla Coldiretti per questa opportunità e perché crede nei giovani e nei prodotti locali, grazie a Venezia per averci ospitati in questi bellissimi giorni”, ha concluso Maria Antonietta.

Grazie alla passione e alla dedizione di Maria Antonietta e della sua famiglia, la Treccia di Santa Croce di Magliano è diventata un simbolo di eccellenza e sostenibilità, dimostrando che l’agricoltura può essere un settore innovativo e redditizio per le nuove generazioni.

fonte articolo: www.primonumero.it

 

 


 


 

 

 



© Copyright www.santacroceonline.com - Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.   

disclaimer - privacy