Utenti on line: 1453

 Guest Book    Forum    Chat  

   

         

Profilo | Registrati | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ

Forum << Interact << Home

Hai dimenticato la
Password? clicca qui
Username:
Password:
Memorizza la Password
 Tutti i forum
 Il forum di SantaCroceOnLine
 Politica
 Scalone, Scalini e Scalette...
 Nuova discussione  Rispondi alla discussione
 Segnala la discussione ad amici
Autore Messaggio precedente Messaggio Messaggio successivo  

wolf

10 Messaggi

Inviato - 17/07/2007 :  11:18:54  Mostra il profilo utente  Invia email all'utente  Rispondi citando
Ciao a tutti,

in questi giorni non si fa altro che parlare di Pensioni e sopratutto dell'abolizione del cosiddetto "scalone" introdotto dalla riforma "Maroni" (dal primo gennaio 2008 si potrà andare in pensione con 60 anni di età e 35 di contributi anziché con 57). Chiaramente la norma è molto più complessa e per questo rimando alle diverse sezioni di approfondimento che ci sono su quasi tutti i principali quotidiani on line.
Come tutte le questioni politiche in Italia non si capisce bene qual'è il pensiero dei nostri politici. Dichiarazioni diverse un giorno dall'altro, Sindacati prima uniti poi divisi, opposizione sempre contro, e poi ci sono le cose che "amo" di più: le posizioni politiche espresse con dichiarazione studiate che utilizzano espressioni così ambigue che rappresentano posizioni a 360° (ogni presa di posizione è tutto ed il contrario di tutto).
Per questo mi piacerebbe capire cosa ne pensaimo "NOI", cioè tutti quelli che possono esprimere il proprio pensiero senza dover pensare ad un tornaconto politico...
Il mio pensiero, che spero di poter articolare meglio, può essere cosi sintetizzato:
- Siamo di fornte ad una "guerra" generazionale.
- Si stanno facendo delle barricate per privilegiare pochi senza contare che per molti di noi (tutti coloro che lavorano dopo il 1996 riforma Dini) i quali, non solo pagano l'inps, ma non sanno se e quando andranno in pesione percepiranno qualcosa.
Credo he questi argomenti possano interessare anche chi è più ragazzo e magari frequenta l'università o il liceo perché secondo me quella è l'età in cui ci si può impegnare in politica senza essere costretti poi a dover mangiare con la politica.

un saluto
wolf

madebyn

Italia
1562 Messaggi

Inviato - 23/07/2007 :  11:51:39  Mostra il profilo utente  Invia email all'utente  Click to see madebyn's MSN Messenger address  Rispondi citando
Inizio pagina

potere operaio

Italy
44 Messaggi

Inviato - 12/12/2007 :  00:48:32  Mostra il profilo utente  Invia email all'utente  Click to see potere operaio's MSN Messenger address  Rispondi citando
le nuove generazioni vengono ovviamente penalizzate poiche' non fanno niente per evitarlo. I vecchi sono sempre quelli piu' pericolosi quindi meglio assecondarli , il giovane oramai , purtroppo viene orientato verso un nuovo mondo ( fatto di sfruttamento , competizione selvaggia e frustrazioni di massa)
E' chiaro che chi studia i fenomeni sociali sa' gia quali sono le risposte e da chi si potrebbero aspettare 'rivolte o problemi'
i giovani non sono piu' padroni del mondo ne vogliono cambiarlo quindi assopiti dallo stesso sistema che cosi' li ha voluti soccomberanno e piangeranno lacrime amare , La pensione non e' altro che un esempio , come il T.F.R e il precariato . Chi e causa del suo mal pianga se stesso .
Inizio pagina

simpatico

Italia
35 Messaggi

Inviato - 14/12/2007 :  23:46:14  Mostra il profilo utente  Rispondi citando
A raga ma state bene o avete bisogno di manutenzione
Inizio pagina

the game

Italia
1067 Messaggi

Inviato - 18/12/2007 :  12:19:03  Mostra il profilo utente  Invia email all'utente  Click to see the game's MSN Messenger address  Rispondi citando
resto cmq dell'idea che la chat dovrebbe essere un posto virtuale "apolitico"...
Inizio pagina

wolf

10 Messaggi

Inviato - 07/02/2008 :  19:11:31  Mostra il profilo utente  Invia email all'utente  Rispondi citando
Osservazione:

The game concordo con te sul fatto che la "chat" dovrebbe essere un posto aplitico, sicuramente si rischierebbe di annoiare tantissime persone con certi argomenti, ma mi sembra che abbiamo aperto una discussione nella sezione "politica" di un "forum"....

Inizio pagina

wolf

10 Messaggi

Inviato - 07/02/2008 :  19:16:48  Mostra il profilo utente  Invia email all'utente  Rispondi citando
continuo a dire inoltre che è chiaro che chi "studia i fenomeni sociali" è sicuramente interessato a coltivare il proprio bacino di voti, ed inoltre sa che su alcuni argomenti alcune categorie (chi lavora da molto tempo) sono più sensibili di altre (chi non ancora incomincia a lavorare o vede il momento della pensione molto lontano)

lo scopo del mio post era proprio quello di sensibilizzare chi non percepisce adesso tali problematiche come importanti...
Inizio pagina

sirius

Italia
238 Messaggi

Inviato - 21/02/2008 :  14:03:39  Mostra il profilo utente  Invia email all'utente  Rispondi citando
Ci sarà un divario sempre maggiore tra poveri e ricchi,i ricchi durante il periodo lavorativo saranno comunque i più ricchi anche in pensione,dato che senza aver paura di "perdere" soldi hanno investito grandi quantità di stipendio nelle pensioni integrative (agevolati anche dai contratti di lavoro che prevedono per i dirigenti circa 10.000 euro all'anno di versamento ai fondi pensione + circa 10.000 di tfr puro)
il povero operaio fatica non poco a versare ai fondi pensione,con 1000 euro che parte puoi dedicare ad un fondo pensione?
e così o non aderisce proprio ritrovandosi in pensione se va bene con 600 euro oppure fatica tutta la vita lavorativa per avere un'integrazione che comunque non gli consente di arrivare ad una pensione che gli permetta di vivere dignitosamente.

La mia visione è che se uno Stato non riesce a garantire alle fasce più basse una pensione dignitosa prima o poi fallisce..non possiamo basare la nostra vecchiaia sulle pensioni integrative,che sono anch'esse a rischio essendo legate all'economia..

a parte queste considerazioni mi rendo conto che a 20 anni (per restare a metà tra liceo e università) non si ha la minima idea di cosa sia una pensione e di cosa ci giri intorno.
Non si conosce ancora il mondo del lavoro,non si sa neppure cosa sia un contratto di lavoro..le pensioni sono un argomento troppo complicato e proiettato nel futuro per essere preso in considerazione da un giovane.
Forse potrebbero invece pensare al mondo del lavoro che è messo ancor peggio!!Agenzie interinali,contratti a progetto,sfruttamento e lavoro nero potrebbero essere argomenti che stimolino maggiormente l'attenzione di chi si affaccerà presto a questo mondo..
Inizio pagina

fred48

Italia
95 Messaggi

Inviato - 23/11/2008 :  17:31:36  Mostra il profilo utente  Invia email all'utente  Click to see fred48's MSN Messenger address  Rispondi citando
salve giovani,
se mi posso permettere di darvi un consiglio spassionato e disinteressato, vi dico di tenere ben aperti gli occhi per TUTTO quello che riguarda il vostro futuro di lavoratori, per avere non solo uno stipendio adeguato alle vostre mansioni, ma anche una buona pensione per quello che spero sia una lunga vecchiaia felice.
controllate sempre le vostre buste paga, i vostri contributi, i contratti di lavoro che firmate, consigliatevi con chi ne sa più di voi e può dare una mano a capire e leggere la busta paga, se avete bisogno di suggerimenti per altre cose come la malattia, l'invalidità, l'inabilità.
FACCIAMO I DOVUTI SCONGIURI, adeguati alla bisogna, ma tenete bene gli occhi aperti, perchè si tratta del vostro futuro, e quando arriva il momento delle conclusionie e non si riceve quello che spetta, è ormai troppo tardi.
voglio farvi i migliori a tutti, sperando un futuro migliore di quello che ho avuto io.
ciao, fred48
Inizio pagina
  Messaggio precedente Messaggio Messaggio successivo  
 Nuova discussione  Rispondi alla discussione
 Segnala la discussione ad amici
Vai a:




Copyright www.santacroceonline.com - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale.   

disclaimer

Generato in 0.04 sec. Snitz Forums 2000