U.S. TURRIS SANTA CROCE 2012/2013
PARTITE


Eccellenza
stagione 2012/2013
13^ Giornata

domenica 02 dicembre
ore 14.30

 + 08

Bojano (CB)
Colalillo

 

 BOJANO - TURRIS 0-0 

Marcatori: ---

 Bojano: Mainardi, Berardini, Ferrante; Corradino, F. Sabatino, Vallefuoco (69' Carosella); Tasillo (63’ S. Sabatino), Bernardi, Curto, Mastropietro (46' Pignataro), Grillo. Allenatore: Carosella

 Turris: Delfino, Longo, Baiano; De Vizia, Caraviello, Lapiccirella; Martelli (85' Mobilia), Confalone, Infimo, Maggi (73' Arcadio), De Matteo (82' Tramontana). Allenatore: Castaldi

Arbitro: Somma (Castellammare di Stabia) Assistenti: Operato e Brignola

Ammoniti: Mastropietro, Bernardi (B) Caraviello (T)

Espulsi doppia ammonizione: Infimo (T) Lapiccirella (T)

Espulsione diretta: ---

Note: ---

 

RASSEGNA STAMPA


ECCELLENZA: PARI FRA BOIANO E TURRIS. MONTENERO FERMATO IN CASA
Frena la capolista e alle sue spalle le inseguitrici rosicchiano qualche punto con una novità importante. La tredicesima giornata di andata nel campionato di Eccellenza molisano che si è giocato nel week-end ha detto proprio questo con i riflettori puntati tutti sulla sfida d’alta quota fra Boiano e Turris che ha detto poco in termini di classifica visto che lo 0-0 frena l’allungo che i matesini sognavano e tengono ancora aperta la porta alla squadra santacrocese pur distante sei punti da Bernardi e compagni. Ad ogni buon conto, del nulla di fatto del “Colalillo” ne approfittano Sesto Campano e G.C. Dauna che superano la Turris in classifica e si portano in terza posizione approfittando anche della sosta forzata del Fornelli la cui gara a Vastogirardi è stata sospesa per nebbia (gli altomolisani devono ora recuperare due gare).
Il Sesto Campano liquida la pratica Virtus Pozzilli sul neutro di Venafro con un vistoso 4-2 firmato Pirone e Riccitiello (doppietta per lui). D’Agostino aveva riaperto le ostilità per gli ospiti che non sono però riusciti a frenare la verve dei diavoli rossi. Successo netto anche per la G.C. Dauna che in uno dei due anticipi del sabato travolge il Gambatesa per 3-1 e continua la sua irrefrenabile ascesa in classifica. I pugliesi vanno in gol con Telera nel primo tempo, poi raddoppiano con Salinno prima del break ospite firmato da Di Sardo. Patella chiude il conto e fa volare la squadra dauna che si conferma fra le migliori novità del girone di andata.
Recupera posizioni anche il Campobasso 1919 che punta i play off e conquista tre punti preziosi in tale ottica. I rossoblu hanno battuto sabato pomeriggio per 3-0 la Virtus M. Santangiolese grazie alla doppietta di Buonanno ed al gran gol di Crisci nella ripresa piazzandosi in sesta posizione. Scoppiettante e ricco di gol la sfida fra Montenero e Maronea terminata 3-3. In fondo alla classifica successi pesanti per il Venafro, che ha espugnato con un classico 2-0 il campo dell’Atletico Sessano e per il Roccaravindola che si è invece imposto con un netto 4-0 sul fanalino di coda Acquaviva Cerrese ancora a quota zero in classifica. Per i blucerchiati in gol sono andati Sisti (che ha aperto e chiuso le marcature) e poi ancora Fruggiero e Giordano.

Questa la classifica del campionato di Eccellenza dopo la tredicesima giornata: Boiano 33 punti, Fornelli* 29, Sesto Campano, G.C. Dauna 28, Turris 27, Campobasso 1919 21, Gambatesa e Vastogirardi** 20, Montenero* 17, Virtus M. Santangiolese 15, Roccaravindola 14, Sessano 13, Pozzilli 12, Venafro* 8, Maronea 5, Cerrese 0. * una gara in meno, ** due gare in meno
Edmondo Somma, www.primonumero.it

 

quotidiano.jpg (178023 byte) >> Il Quotidiano del Molise   primopiano.jpg (239941 byte) >> Primo Piano Molise

 

BOJANO. Termina a reti inviolate ma non senza emozioni la grande sfida della tredicesima giornata di questo equilibrato campionato di Eccellenza tra Bojano e Turris. I ragazzi di Santa Croce di Magliano giocano per oltre quaranta minuti addirittura in doppia inferiorità numerica ma riescono a portare a casa un punto che profuma di impresa. La distanza tra le due squadre rimane di sei punti, il rinvio della sfida tra Fornelli e Vastogirardi non regala certezze definitive sulle posizioni in testa alla classifica.

Le scelte degli allenatori – Castaldi fa a meno di Scarpato e presenta una squadra con un centrocampo folto; lì davanti c’è il capocannoniere della squadra Infimo con capitan Maggi in appoggio. Dietro l’esperta coppia centrale Caraviello-Lapiccirella. Mister Carosella schiera invece gli stessi undici che hanno conquistato i tre punti contro il Fornelli sul neutro di Venafro: davanti il tridente Curto-Bernardi-Grillo, in mezzo Tasillo e Corradino ai lati del regista Mastropietro. Ancora assente Armando Iaboni mentre i collaudati Vallefuoco e Sabatino guidano il reparto difensivo. Nella lista dei diciotto c’è anche Gigi Carosella che difatti entrerà nella ripresa. Ma andiamo ad analizzare il match:

Mezz’ora di studio – La gara ha buon ritmo fin dalle prime battute ma stenta a decollare. L’unica possibilità concreta di andare in vantaggio per le due squadre capita sui piedi di Tasillo, giovane centrocampista del Bojano che, al secondo minuto, raccoglie un pallone vagante al limite dell’area e non ci pensa due volte prima di battere a rete; Delfino è bravo a distendersi sulla destra ma l’iniziativa è da sottolineare. Poi ci provano prima Maggi e poi Bernardi ma le conclusioni dei due uomini di maggior classe non spaventano i portieri avversari. I padroni di casa provano a costruire, spinti anche da un buon pubblico accorso per la giornata biancorossa; gli ospiti chiudono tutti gli spazi e ripartono bene.

Somma movimenta la sfida – Al 33’ la grande chance capita sui piedi di Fabiano Sabatino: il centrale, salito per battere una rimessa laterale con la sua lunga gittata, si ritrova in area a colpire un cross di Ferrante da sinistra ma non centra lo specchio. Rilancio di Delfino ed arriva la prima doccia gelata per la Turris: Infimo, già ammonito in precedenza, controlla chiaramente la sfera con un braccio in uno scontro con un difensore avversario; il direttore di gara, Somma di Castellammare di Stabia, vede tutto e manda negli spogliatoi in anticipo l’attaccante. Castaldi ridisegna però la squadra senza effettuare sostituzioni ed i ragazzi di Santa Croce non rinunciano ad attaccare: sono infatti proprio gli ospiti a sfiorare il vantaggio in ben due occasioni ma ci pensa il superlativo Mainardi a negare loro la gioia del gol. Al 40’ si vede sbucare davanti all’ultimo una punizione di Maggi e la devia in calcio d’angolo, il capolavoro lo compie però nel recupero dicendo di no a De Matteo, salito in cielo per colpire di testa ed indirizzare il pallone a fil di palo. L’estremo difensore si fa anche male sbattendo sul legno ma dopo le cure della panchina può riprendere tranquillamente a giocare.

Carosella cambia tutto – Nella ripresa l’allenatore bojanese cambia il modulo di gioco e inserisce Pignataro e Sebastiano Sabatino, due difensori, per passare a 3 vista la mancanza di punti di riferimento offensivi della Turris. Come successo altre volte in questa stagione, anche se contro avversari di caratura minore, Fabiano Sabatino viene messo a fare il centravanti. Sugli esterni, a fare avanti e dietro su tutta la fascia, si piazzano capitan Berardini e l’adattato Curto. Gli uomini di Castaldi si fanno addirittura trovare scoperti in alcune situazioni, permettendo al Bojano di partire in contropiede: in una di queste occasioni, all’8’, Lapiccirella si dimentica di essere già stato ammonito e commette un fallo non cattivo ma ingenuo su Sabatino; Somma estrae il secondo rosso del pomeriggio e l’allenatore della Turris è incredulo. A questo punto nessuno, sul campo come sugli spalti, avrebbe puntato un centesimo sulla conquista di un risultato positivo dei ragazzi di Santa Croce di Magliano. Eppure…

Pressione costante ma sterile – Carosella decide di “mandarsi” in campo per aumentare ancor di più, per quanto possibile, la spinta nell’area della Turris. Bernardi ha due possibilità, attorno al quarto d’ora, per trovare il gol d’autore e portare il Bojano il vantaggio. Ci prova controllando dal limite, spalle alla porta, e calciando al volo spedendo però di poco alto. Poi, ancora una volta di prima intenzione e sempre dai sedici metri, trova la pronta risposta di Delfino che si distende. Gli ospiti inevitabilmente si schiacciano ma riescono a difendere bene il fortino rischiando “solo” in due occasioni: con Sebastiano Sabatino, che su corner di Berardini schiaccia di testa a colpo sicuro ma trova una deviazione provvidenziale di un difensore che spedisce la palla a battere sulla traversa; poi con Grillo, che trova il gol di testa da posizione ravvicinata: l’assistente aveva però già la bandierina alzata per segnalare un fuorigioco, l’arbitro non può far altro che annullare. Si arriva così, intervallati da continue interruzioni di un secondo tempo formato spezzatino, al 50’: dopo i cinque minuti di recupero Somma manda tutti sotto la doccia. Si chiude così un match sentito e convulso; la Turris esce dal Colalillo con un punto ed a testa altissima, i biancorossi di casa con la consapevolezza di avere ancora il primo posto solitario in tasca.
fonte: bojano1962.it

 

Precedenti con l'arbitro | SOMMA | di | CASTELLAMMARE DI STABIA


  • nessuno

 

Precedenti con | BOJANO | a | BOJANO


  • Coppa Italia Regionale 1992/1993, 25/11/1992: Bojano B.M. - Turris 2-1

  • Eccellenza 1993/1994, 09/02/1994: Bojano B.M. - Turris 3-1

  • Coppa Italia Regionale 1993/1994, 20/02/1994 Bojano B.M. - Turris 1-1 Proce 80', Sabbatino 84'.

  • Eccellenza 1994/1995, 29/01/1995: Bojano - Turris 1-0

  • Eccellenza 1995/1996, 02/02/1996: Bojano - Turris 2-1

  • Eccellenza 1996/1997, 23/03/1997: Bojano - Turris 0-2 Balsamo 4', Bellomo rig. 10'

  • Eccellenza 1997/1998, 25/10/1997: Bojano - Turris 0-4

  • Eccellenza 1998/1999, 20/12/1998: Bojano - Turris 5-0 N.Lanotte (B) 3', 88, Lattanzio (B) 30', G. Lanotte (B) 55', Gentile (B) 61'.

  • Eccellenza 2008/2009, 08/03/2009: Bojano - Turris 0-0 ---

  • Eccellenza 2011/2012, 29/01/2012: Bojano - Turris 1-1 Iezzi (T) 49', Berardini (B) rig. 76'.


 www.santacroceonline.com  >>  Turris Santa Croce >>  2012/2013